Ristorante a Roma
Ristorante a Roma

Roma, 6 giugno 2021 – Segnali di speranza e normalità, con lo spostamento del coprifuoco a mezzanotte da domani a Roma. Ad esultare sono soprattutto i ristoratori e i titolari di esercizi commerciali che lavorano la notte: un segnale di ripresa, ma anche una decisione che porterà grandi vantaggi economici per tutto il settore della ristorazione.

Milioni nelle casse

Secondo quanto stimato dalla Federazione italiana degli esercenti pubblici e turistici, l'ora in più di lavoro dovuta allo spostamento del coprifuoco, solo a Roma porterà un incremento di 3,5 milioni di fatturato al giorno per i ristoratori. Ma non solo, perché le previsioni sono positive e nel prossimo weekend l'auspicio è di superare i 50 milioni di fatturato, con un 15% in più.

Le stime sono state calcolate proprio dal vicepresidente nazionale e responsabile romano della Fiepet Confesercenti, Claudio Pica: "Nei ristoranti sarà possibile prevedere due turni di cene – ha spiegato - poi ci saranno i dopo cena, i cocktail, gli apertivi e in generale, con un'ora in più, ci saranno più persone in giro. Ci sono una serie di elementi positivi che si stanno finalmente concretizzando. I turisti stanno tornando, a Roma la prossima settimana riapriranno altri 100 hotel. C'è un clima di ottimismo", ha dichiarato Pica.

Maggiore sicurezza

Tornano i turisti e i clienti, quindi, ma con il rinnovo della vita notturna si ripresentano anche i problemi relativi alla sicurezza. "Vogliamo maggiori controlli – ha aggiunto Pica - ci sono spesso risse e serve che polizia e carabinieri facciano turni di controllo fino alle 2 di notte, altrimenti alcune zone diventano terra di nessuno”.