1 feb 2022

Roma, nasconde la madre morta da tre mesi in un baule

Il cadavere ritrovato dentro una cassapanca. La scoperta nel corso di uno sfratto giudiziario nella zona dell'Esquilin

Polizia scientifica (immagini di repertorio)
Polizia scientifica (immagini di repertorio)

Roma, 1 febbraio 2022 - Il corpo senza vita di una donna di 91 anni è stato ritrovato dentro una cassapanca nell'abitazione in cui viveva con il figlio. I poliziotti del commissariato Esquilino sono intervenuti alle 19.50 di ieri in piazza Vittorio Emanuele II per eseguire uno sfratto in un appartamento.

Ad aprire la porta un uomo di 51 anni, con problemi psichiatrici, che ha indicato agli agenti un baule dove i poliziotti hanno trovato il corpo della donna in avanzato stato di decomposizione. Il medico legale ha stabilito che la morte della 91enne risale ad almeno a tre mesi fa.

Messa la salma a disposizione dell'Autorità giudiziaria sarà ora l'autopsia a chiarire le cause del decesso della donna. Secondo le prime ipotesi si tratterebbe di morte naturale visto che sul corpo dell'anziana donna non sono stati trovati evidenti segni di violenza.

Gli investigatori del commissariato Esquilino stanno cercando di capire se l'occultamento del cadavere sia da attribuire alla condizione psichiatrica del figlio o se l'intento fosse quello di continuare a incassare la pensione senza essere mandato via dall'appartamento di proprietà della madre. L'uomo al momento non risulta indagato, l'appartamento è sotto sequestro dopo i rilievi svolti dalla polizia scientifica.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?