La droga sequestrata dai carabinieri
La droga sequestrata dai carabinieri

Roma, 30 giugno 2021 – Nuovi controlli antidroga dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma tra il centro storico e le aree periferiche della Capitale. I militari hanno eseguito una serie di blitz mirati nei principali luoghi di spaccio arrestando tre pusher e sequestrando dosi di eroina, cocaina e hashish.

In manette pusher al parco Colle Oppio

Il primo a finire in manette è stato ieri pomeriggio un ragazzo di 25 anni, senza fissa dimora e con precedenti, notato dagli agenti del comando di piazza Venezia mentre si aggirava con fare sospetto in largo Gaetana Agnesi. Da lì è partito il pedinamento, che ha portato i carabinieri fino all’ingresso del parco Colle Oppio.

Qui il 25enne è stato notato mentre si avvicinava a un giovane per cedergli alcuni involucri in cambio di contanti. A quel punto è scattato il blitz, con gli uomini dell’Arma che sono intervenuti arrestando lo spacciatore e sequestrandogli soldi e dosi di hashish.

Due arresti a Tor Bella Monaca

In serata, invece, a Tor Bella Monaca gli agenti del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati sono intervenuti per bloccare un romano di 46 anni sorpreso a cedere due dosi di eroina a un giovane. Sono finite sotto sequestro anche dosi di cocaina e hashish in possesso del pusher.

Infine, nel corso della notte, i militari della stazione di Tor Bella Monaca hanno arrestato in via dell’Archeologia un 36enne già noto alle forze dell’ordine sorpreso in una piazza di spaccio mentre cedeva alcune dosi di cocaina a un 60enne.

Perquisito, nelle tasche dello spacciatore gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto 18 dosi di cocaina, tutte sequestrate insieme a 585 euro in contanti, ritenuti dagli inquirenti frutto dell’attività illecita.

Segnalati in Prefettura tutti i clienti

Tutti gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza delle rispettive caserme in attesa del processo per direttissima. Gli acquirenti sono stati invece identificati dai carabinieri e segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti alla Prefettura capitolina.