(foto d'archivio)
(foto d'archivio)

Roma, 16 maggio 2021 Né il coprifuoco, il divieto di assembramenti e nemmeno il rischio di essere multati multe per disturbo della quiete pubblica o uso di stupefacenti. Niente di tutto questo ha fermato 44 persone, sanzionate ieri a Roma, dal festeggiare il proprio sabato sera. La maggior parte dei multati, 30 ragazzi, si trovavano in via di Settebagni, all’altezza del Grande Raccordo Anulare, periferia Nord. Erano in strada, assembrati, ad ascoltare musica ad alto volume. All’arrivo della Polizia in tre sono stati anche segnalati per l’uso di stupefacenti, mentre un altro giovane è stato denunciato per resistenza a Pubblico ufficiale.

Party in casa

La semi-discoteca vicino al Raccordo, non è stato però l’unico party proibito del sabato romano. Altre cinque persone sono state multate per una festa in una casa vacanza all’Esquilino, probabilmente affittata solo per l’occasione, mentre altri nove sono stati sanzionati per la medesima violazione all’interno di un appartamento nel quartiere Nomentano.