Roma, prende a calci il cagnolino della fidanzata: i passanti chiamano il 112, 19enne denunciato per maltrattamenti sugli animali

L’episodio è accaduto in zona Tuscolana dove in molti hanno cercato di fermare il ragazzo prima dell’arrivo della polizia

Intervento della polizia (foto d'archivio)
Intervento della polizia (foto d'archivio)

Roma, 30 dicembre 2023 – Prende a calci in strada il cane che portava al guinzaglio, un animale di piccola taglia che era stato affidato a un 19enne dalla fidanzata. È accaduto ieri in zona Tuscolana, in via Ponzio Comino vicino alla fermata della metro Lucio Sestio, dove numerosi passanti hanno visto la scena, hanno cercato di intervenire per difendere il cagnolino e hanno quindi chiamato il 112. In pochi minuti sono arrivate diverse segnalazioni al numero di emergenza e sono intervenuti i poliziotti del commissariato Tuscolano che hanno ricostruito l’accaduto e hanno poi denunciato il giovane di 19 anni, di nazionalità egiziana, per maltrattamenti sugli animali.

Cosa è accaduto

Il cane era stato affidato al ragazzo poco prima dalla fidanzata per portarlo fuori a fare i bisogni. Ma durante la passeggiata, secondo quanto ha raccontato il 19enne, l’animale l’ha fatto arrabbiare perché non rispettava i comandi. Prima gli insulti, poi ha sferrato una serie di calci che hanno centrato il cagnolino anche sulla pancia, lasciandolo impietrito per la paura. Una scena che non ha lasciato indifferenti le persone che in quel momento si trovavano a passare in zona. E così in tanti sono intervenuti per fermare quel giovane, che ha anche inveito contro di loro. A riportare la calma l'intervento della polizia che ha bloccato il ragazzo, poi denunciato per maltrattamenti sugli animali. Il cane si è ripreso solo all’arrivo della padrona: “Era la prima volta che lo affidavo per una passeggiata” al fidanzato 19enne, avrebbe confessato la ragazza scossa per l'accaduto: “Non avrei mai immaginato che potesse capitare una cosa del genere”.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui