quotidiano nazionale
25 gen 2022

Buche stradali, il Codacons misura i danni alla salute dei romani. "Valuteremo i dati"

Il 27 gennaio, tre mezzi attrezzati con strumentazione tecnica partiranno dal quartiere Flaminio per rilevare le vibrazioni prodotte dalle buche

25 gen 2022
featured image
Buca stradale
featured image
Buca stradale

Roma, 25 gennaio 2022 – Le buche stradali capitoline “studiate” dalla scienza. Da incubo per i motociclisti a protagoniste di un esperimento scientifico realizzato dal Codacons, finalizzato a capire come il dissesto dell'asfalto influisca sui mezzi di locomozione, sul corpo umano e sulla salute dei cittadini romani.

Lo studio inizierà dal quartiere Flaminio, dove giovedì 27 gennaio (alle 14) partiranno tre tipologie di mezzi – un motociclo, un’auto utilitaria e una Smart – equipaggiati con un’apposita strumentazione tecnica in grado di rilevare e registrare le vibrazioni prodotte dalle buche stradali e dall'asfalto della di Roma.

“I dati raccolti – spiegano dal Codacons – saranno poi analizzati da un team di tecnici e di esperti, medici e fisioterapisti, per capire come il dissesto delle strade influisca sia sui mezzi di locomozione in termini di usura di pneumatici o sospensioni, sia sulla salute umana, attraverso ripercussioni sulla colonna vertebrale di motociclisti e automobilisti.

Approfondisci:

Roma, buche della Capitale tappate in 3 mesi da Anas col sostegno del Governo

Un esperimento scientifico che il Codacons ha deciso di rendere pubblico e aprire alla stampa, con i giornalisti che potranno seguire tutte le fasi delle rilevazioni e riprendere i test. Appuntamento al quale sono stati invitati a partecipare anche il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, l'assessore alla Mobilità, Eugenio Patanè, e l'assessora ai Lavori Pubblici e alle
Infrastrutture, Ornella Segnalini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?