Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 gen 2021

Sondaggio: Conte vale il 12% (e ruba voti al Pd). Centrodestra in ogni caso sopra il 50

Ecco cosa accadrebbe con la lista del presidente in campo. I dem perderebbero 6,5 punti, i grillini solo uno. Stabile Italia Viva

15 gen 2021
antonio noto*
Politica
featured image
Intenzioni di voto, grafico sondaggio Noto
featured image
Intenzioni di voto, grafico sondaggio Noto

Roma, 15 gennaio 2021 - Un dato di fatto caratterizza l’indagine sulle intenzioni di voto degli italiani realizzata da Noto Sondaggi. E cioè che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte resta una figura centrale. Di più: in caso di formazione di una sua lista sarebbe attrattivo senza se e senza ma. Attrattivo su due fronti: quello dell’elettorato e quello dei rapporti con gli alleati. Conte, infatti, ’ruberebbe’ molti consensi al Pd (come si evince dalla tabella: il partito di Nicola Zingaretti passerebbe dal 19,5 al 13%) indubbiamente, ma farebbe crescere la coalizione di più di 7 punti. Il che si spiega non tanto e non solo con un travaso di consensi dai democratici, ma anche con una ’cattura’ di un elettorato che, almeno in questo delicatissimo momento, se non ci fosse un partito contiano, resterebbe a casa e non si recherebbe alle urne. Fermo restando che il centrodestra resterebbe nettamente maggioritario. Insomma, entra in gioco il consenso personale dell’"avvocato del popolo". Il quale dà una botta al Pd e lo ’ferisce’, ma, al contempo rafforza l’alleanza. Come detto, la fa crescere di 7 punti percentuali perché il partito o la lista del premier eroderebbe anche il Movimento 5 Stelle. Non molto, sia chiaro: un punto percentuale. Il tutto mentre la sinistra di Liberi e Uguali verrebbe erosa di un mezzo punto tutto sommato abbastanza trascurabile. Diverso il discorso per quanto riguarda il centrodestra. Senza lista Conte, Forza Italia sarebbe al 7,5 per cento, mentre con la lista del premier gli azzurri scenderebbero di un punto. E questo è un piccolo elemento di novità perché, a partire dalla fine dell’estate scorsa, avevamo registrato una netta ripresa degli azzurri. Giorgia Meloni e i suoi Fratelli d’Italia rimarrebbero al 17 per cento sia con Conte che senza, La Lega, anch’essa, non subirebbe alcun danno, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?