Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
6 nov 2017

Elezioni Ostia, i risultati

Ballottaggio M5S-centrodestra per la presidenza del Municipio X di Roma. Exploit Casapound. Astensione record

6 nov 2017
featured image
Ostia, Giuliana Di Pillo (a sx) e Monica Picca al ballottaggio (Ansa)
featured image
Ostia, Giuliana Di Pillo (a sx) e Monica Picca al ballottaggio (Ansa)

Roma, 6 novembre 2017 - Per assegnare la presidenza del Municipio X di Roma, quello sul litorale di Ostia, si andrà al ballottaggio, il 19 novembre, tra M5S e centrodestra. Con il 100% delle sezioni scrutinate ecco i risultati definitivi delle elezioni di ieri: la candidata pentastellata Giuliana Di Pillo è stata la più votata con il 30,21%, seguita da quella del centrodestra Monica Picca con il 26,68%. Il Municipio X è il primo nella storia della Capitale ad essere stato commissariato due anni per mafia. La Di Pillo, pur in testa alla competizione, non è riuscita a spuntare l'elezione al primo turno ed è comunque decisamente in calo rispetto al 44% ottenuto nello stesso territorio nelle elezioni comunali del 2016.

Decisamente staccato l'uomo del Pd Athos De Luca (13,6%), mentre il candidato di Casapound Luca Marsella arriva al 9, 08%, un vero exploit. Per quanto riguarda gli altri candidati, Eugenio Bellomo (Sinistra Unita) ha preso il 3,6% dei voti, Giovanni Fiori (Partito della Famiglia) l'1,3%, l'ex parroco don Franco De Donno (Lista civica Laboratorio civico X) l'8,6%, Andrea Bozzi (liste Ora e Un sogno comune) il 5,5% e Marco Lombardi (Noi del X Municipio) l'1,3%.

TRIONFA L'ASTENSIONE - Complice probabilmente anche il forte nubifragio che ieri ha colpito la Capitale, e soprattutto il suo litorale, il vero vincitore è stato l'astensionismo. L'affluenza è stata tra le più basse mai registrate: si è recato alle urne poco più di un elettore su tre, il 36,1% (67.027 cittadini su 185.661). Rispetto alle elezioni comunali del 2016, quando il municipio era commissariato per mafia, nel territorio municipale l'affluenza era stata del 56,11%. Si è registrato un calo di quasi 20 punti. Alle municipali del 2013 l'affluenza era stata del 52,8%.

PICCA (CENTRODESTRA) -  "Non ci aspettavamo al primo turno un'affluenza così bassa. Al ballottaggio ci rivolgiamo ai cittadini", commenta la candidata del centrodestra Monica Picca.

MELONI - "Il centrodestra guidato da Fratelli d'Italia porta Monica Picca al ballottaggio a Ostia, Municipio X di Roma. Il M5S tracolla sotto il peso dell'incompetenza della Raggi perdendo quasi 15 punti percentuali di consenso. Pd non pervenuto. Tra due settimane si vince al ballottaggio", scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

SALVINI - "Tornerò presto a Ostia, ancora in mezzo alla gente. Tracollo 5 stelle. Sono soddisfatto per l'aumento del consenso di Ncs: oltre il 4 per cento di voti puliti". Così il segretario della Lega, Matteo Salvini.

CASAPOUND - "I dati che abbiamo sul risultato di CasaPound confermano le previsioni dei sondaggi. È stato un risultato eccezionale, una vittoria che è prima di tutto una vittoria di popolo". Così in una nota Luca Marsella, candidato di CasaPound. "Grazie a tutti coloro che ci hanno votato: a quelli che lo hanno fatto perché ci hanno visto ogni giorno al loro fianco nelle strade e nelle piazze di Ostia e a quelli che hanno avuto il coraggio di pensare con la propria testa e la capacità di non farsi ipnotizzare dalle velenose sirene dei media. Quello di oggi non è un punto di arrivo ma è una nuova partenza e il prossimo stop, ne siamo certi, sarà Montecitorio", conclude Marsella. 

Ostia, CasaPound: "Entreremo anche in Parlamento" (LaPresse)

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?