Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 mag 2022

"Draghi al guinzaglio di Biden". Il post del tesoriere (ri)spacca il M5S

Conte prova a minimizzare, ma Di Maio attacca: "Noi sosteniamo il governo, sono idee inaccettabili"

26 mag 2022
elena g. polidori
Politica
featured image
L'immagine postata dal tesoriere M5S su Instagram con Draghi al guinzaglio di Biden
featured image
L'immagine postata dal tesoriere M5S su Instagram con Draghi al guinzaglio di Biden

Una frammentazione senza fine, uno "scandalo" che tira l’altro, la netta sensazione che il partito di maggioranza relativa viaggi, ormai da mesi, in ordine sparso. E così, nel giorno in cui Dino Giarrusso molla gli ormeggi e lascia definitivamente il M5s, un altro caso, dopo quello di Vito "petrov" Petrocelli, piomba nel ventre molle parlamentare grillino squassandone le fondamenta e mettendo ancor più in evidenza, se possibile, il dualismo di leadership tra Giuseppe Conte e Luigi Di Maio. Il nuovo "caso" si chiama Claudio Cominardi, 40 enne deputato grillino, tesoriere del Movimento di specchiata fede filo putiniana e anti-atlantista. È stato lui, ieri di prima mattina, a rilanciare un graffito – la lupa simbolo di Roma con il viso di Mario Draghi, tenuta al guinzaglio dal presidente Usa, Joe Biden – che mette in "forte imbarazzo" i gruppi parlamentari. "Conte lo chiami e glielo faccia rimuovere", strillano subito alcuni esponenti di primo piano del gruppo alla Camera. "Per Cominardi non vale la regola che bisogna sostenere il governo Draghi", aggiungono altri eletti, mentre "noi abbiamo sempre votato la fiducia", superando le difficoltà. E cosa accade? Che Giuseppe Conte smorza i toni e Luigi Di Maio, di contro, sferza. Così alla vigilia del voto in Senato sul ddl Concorrenza, a pochi giorni dal consiglio straordinario europeo sull’Ucraina e dopo la débâcle in commissione Esteri di palazzo Madama, ora a guida forzista, ecco che il nuovo frullatore polemico a 5 stelle è servito. Conte abbassa la tensione su Cominardi derubricando il caso: "Mi hanno detto che si tratta di graffiti, non diamo importanza". Non così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio che definisce il post "inaccettabile" e dice: "Noi come forza politica sosteniamo questo governo, come forza politica sosteniamo il presidente del Consiglio. Quello non è diritto di critica, è sostanzialmente ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?