Roberto Gualtieri, Giuseppe Conte e Paola Pisano a Villa Pamphili (Ansa)
Roberto Gualtieri, Giuseppe Conte e Paola Pisano a Villa Pamphili (Ansa)

Roma, 13 giugno 2020 - La prima giornata degli Stati generali è stata "molto proficua". A dichiararlo è il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti a Villa Pamphili al termine delle consultazioni. Oggi, continua il premier, "è iniziato un confronto che promette molto bene" e l'obiettivo è quello di "non sprecare nessun euro". Poi specifica: "Lavoreremo intensamente per il Paese, ci rendiamo conto del momento storico e faremo in modo di non sprecare nessun euro". E aggiunge: "Non ci accontenteremo di ripristinare una normalità. L'Italia purtroppo da vari lustri era indietro nella crescita economica, non vogliamo ripristinare uno stato anteriore ma migliorare".

Recovery fund

Sul Recovery fund: "Va definito ancora, non credo che il consiglio del 19 sarà risolutivo". E specifica: "La prospettiva delle risorse del Recovery fund non è immediata, c'è la possibilità di avere un anticipo di alcune somme in autunno, ma il grosso arriverà l'anno prossimo". Intanto, "se riuscirò a portare a casa il Recovery fund che prevede ingenti risorse, sarà una vittoria" - commenta Conte - ma per questo "rivolgo ai partiti di opposizione un appello: c'è ancora da lavorare su questo progetto, diano una mano con paesi Visegrad nell'interesse nazionale". Il premier fa il punto anche sui rapporti con con i partiti fuori dalla maggioranza. "Confido che ci sarà la possibilità di avere un confronto con l'opposizione, noi siamo sempre aperti e offriremo un ulteriore spazio di confronto al termine di questa consultazione e potrà essere ancor più proficuo, perchè avremo tutti i suggerimenti delle forze sociali e produttive". 

image

Riforma fiscale

La riforma fiscale "è tra gli obiettivi del governo - sottolinea il premier -, condividiamo tutti in maggioranza il fatto che il nostro fisco è inefficiente, non equo". 

Il punto di Gualtieri

Intervento anche del ministro dell'Economia Roberto Gualtieri: "Il perno di questo piano che stiamo elaborando saranno gli investimenti". Poi ha specificato: "Vogliamo portare il livello degli investimenti pubblici e degli investimenti privati al di sopra dei livelli precedenti alla grande crisi". L' obiettivo è anche "diventare tra i paesi che investono di più in scuola, in ricerca, in formazione, innovazione e vogliamo completare e rendere di eccellenza la nostra rete di infrastrutture materiali e immateriali", continua Gualtieri. E ha sottolineato anche la volontà del governo di far sì che l'Italia diventi "leader nei pagamenti digitali, vogliamo trovare risorse contrastando l'evasione fiscale, al tempo stesso attingendo appieno questo grande piano per il rilancio dell'Europa che si sta mettendo in campo come l'Italia aveva chiesto e che si fonda sulle emissioni di titoli comuni europei per finanziare spese comuni".

image

Caso Regeni

Passaggio di Conte anche sul caso Regeni: "Non appena possibile riferirò davanti alla Commissione Regeni. Qualsiasi opinione della famiglia Regeni merita rispetto, così come meritano rispetto anche gli sforzi del governo italiano che sono stati incessanti per chiedere in qualunque circostanza possibile la verità nei confronti delle autorità egiziane".