Il massacro degli israeliani fece giustamente passare in secondo piano le imprese sportive di Monaco 1972. Che non mancarono. L’Italia esultò per le tre medaglie olimpiche della giovanissima Novella Calligaris (un argento e due bronzi), le prime in assoluto del nuoto azzurro ai Giochi. Al maschile ci fu l’impresa enorme di Mark Spitz, fuoriclasse Usa che vinse 7 ori con altrettanti record del mondo. Pietro Mennea vinse il bronzo nei 200 metri, mentre Klaus Dibiasi confermò l’oro nei tuffi dalla piattaforma 10 metri dopo quello conquistato a Città del Messico 4 anni prima.