Napoli, 10 novembre 2021 - Per il neo prefetto di Napoli Claudio Palomba una delle priorità della città è la situazione dei "lavoratori Whirlpool". "Li abbiamo incontrati - spiega nel giorno della sua presentazione alla stampa a palazzo di Governo - e stiamo seguendo la vicenda. Quando ci sono 300, 400 famiglie e bambini deve esserci l'impegno di tutti". Il nuovo prefetto di Napoli, è tornato nella sua città dopo aver guidato la prefettura di Torino per tre anni. L’investitura per Palomba è arrivata giovedì 28 ottobre dal Consiglio dei Ministri che ha accolto la proposta avanzata dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. Napoletano, 62 anni, già prefetto a Torino, Palomba subentra a Marco Valentini che a inizio ottobre ha lasciato Napoli per andare in pensione dopo due anni difficili fra lotta al Covid e guerre di camorra. Tra le priorità del nuovo prefetto per Napoli ci sono dunque il lavoro, la sicurezza, i cortei no vax, Scampia.

Venerdì il Comitato Ordine pubblico

Venerdì 12 novembre alle 9.45 è convocato il primo comitato per l'ordine pubblico che avrà al centro gli aspetti della sicurezza e "sicuramente uno dei primi temi all'ordine del giorno sarà quello della movida. Le ricette non sono semplici da trovare”. Il prefetto visterà personalmente le zone più delicate perché, spiega, quattro o cinque punti "non si può gestire solo restando nel palazzo".

Cortei no vax

Già da Sabato prossimo a Napoli potrebbero essere attuate le misure limitative alle manifestazioni contro il Green Pass allo studio del Viminale, ha detto Palomba, questa mattina 10 novembre all'incontro con il quale si è presentato alla stampa. “Aspettiamo i provvedimenti del ministro, in parte già anticipati dai mass-media - ha detto il prefetto - ma intanto ci siamo confrontati con il Questore per le manifestazioni già annunciate. Per venerdì è convocato il Comitato per l' Ordine pubblica e la sicurezza, nel quale ci confronteremo. Per le manifestazioni già annunciate si possono emettere delle prescrizioni, non si tratta di autorizzazioni”.

“Bisogna tenere conto del diritto a manifestare - ha aggiunto il prefetto di Napoli - ma anche di altri interesse, come quelli sanitari”. Il sabato pomeriggio a Napoli si raduna abitualmente nella omonima piazza il “presidio Dante” dei “No Pass” mentre i disoccupati del “Movimento 7 Novembre” hanno annunciato un corteo, con partenza alle 14 da piazza Garibaldi , che dovrebbe concludersi proprio nei pressi della Prefettura. In un comunicato, il Movimento ha confermato il corteo.

La città, Scampia

"La città si è ripresa e questo mi fa piacere. I problemi, però, ovviamente ci sono e li affronteremo in maniera costruttiva cercando di dare delle soluzioni concrete, anche a piccoli passi, per dare senso di fiducia nelle istituzioni ai cittadini". Tra gli incontri che il neo prefetto ha tenuto dal suo arrivo in città "c'erano le associazioni di Scampia". "E con il sindaco Manfredi - ha detto Palomba - ci siamo ripromessi che entro la fine del mese andremo lì per dar dei segnali di attenzione e dove ci sono dei problemi li andremo a verificare".