Carabinieri
Carabinieri

Napoli, 13 giugno 2021 – Ancora un sabato di movida selvaggia nel Napoletano. Ieri sera, per motivi ancora da accertare, circa venti ragazzi sono stati protagonisti di una violenta rissa a colpi di caschi e tirapugni, in via Lido Miliscola a Bacoli (comune della città metropolitana di Napoli). Sul posto sono arrivati i Carabinieri, allertati da alcuni residenti verso mezzanotte.

Gioventù violenta

All’arrivo degli agenti i giovani si sono dati alla fuga. Solo uno di loro, un ragazzo di 22 anni che ha riportato ferite e contusioni multiple, è stato trasportato in ospedale a Pozzuoli e verrà interrogato dalle forze dell’ordine. Inoltre, i Carabinieri stanno visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza per risalire ai partecipanti alla rissa.

Borrelli, Europa Verde: "Violenza come in guerra, serve il pugno duro"

Secondo Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, commentando la rissa di ieri sera, servono "regole chiare e presidi fissi" nei luoghi più sensibili, "serve il pugno duro" per invertire il trend:  "La rissa andata in scena sabato notte a Bacoli è inquietante. Una ventina di ragazzi che si prendono a botte con caschi, tirapugni e una violenza inaudita, come se fossero in guerra. È l'ennesima notte di follia nella movida napoletana, l'ennesima rissa che vede come protagonisti tanti minorenni. Sono settimane che denunciamo la deriva pericolosa che sta assumendo la movida post lockdown; viaggiamo ad una media pericolosa di 2-3 maxi risse a weekend. Ed è inquietante, guardando le immagini, sentire le risate degli 'spettatori' che guardano divertiti e interessati come se fosse tutto un gioco", ha commentato il politico campano.