Guardia di Finanza (foto d'archivio)
Guardia di Finanza (foto d'archivio)

Napoli, 29 Aprile 2021 – La Guardia di finanza di Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ha sequestrato in maniera preventiva oltre 600mila euro a un’azienda operante nel settore della lavorazione di frutta e ortaggi con sede a Sant’Antonio Abate. L’accusa è di mancato versamento delle ritenute dei propri dipendenti.

Le cifre

La confisca è stata disposta dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina. Sono stati sequestrati, a carico della società e del suo legale rappresentante pro tempore, 406.191,99 euro in somme liquide presenti su diversi conti correnti e 199.810,23 euro in quote societarie, per un totale di 606.002,22 euro.

Il provvedimento scaturisce in seguito a degli accertamenti di natura economico-finanziaria, svolti dalla compagnia di Castellammare di Stabia e avviati dopo un'attività ispettiva di carattere fiscale.

Le parole del Procuratore della Repubblica

La condotta illecita - scrive in una nota il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso - oltre all'indebito risparmio d'imposta, ha consentito alla società di collocarsi sul mercato in una posizione di assoluto rilievo e di privilegio nello specifico settore commerciale, provocando distorsivi sulla concorrenza, particolarmente dannosi nell'attuale periodo di crisi economica”.