20 feb 2022

Piromane per disperazione, appicca un rogo con i 'gratta e vinci' già giocati

Un 53enne è stato denunciato per combustione illecita di rifiuti nel Parco Nazionale del Vesuvio​. Nel rogo, una quantità enorme di biglietti della lotteria e 'gratta e vinci' 

featured image
Carabiniere forestale

Napoli, 20 febbraio 2022 – Dopo avere speso un patrimonio per inseguire la fortuna, un 53enne del Napoletano perde la testa e diventa piromane per disperazione. L’uomo ha appiccato un rogo con numerosi “Gratta e vinci” già utilizzati e biglietti della lotteria scaduti all'interno del Parco Nazionale del Vesuvio. Per questo motivo, un 53enne di Torre del Greco è stato denunciato per combustione illecita di rifiuti.

Approfondisci:

Incendi Napoli, piromane appicca il fuoco al parco nazionale del Vesuvio: arrestato 70enne

L'episodio è accaduto in un'area a monte di Contrada Castelluccio, nel Comune di Ercolano. Alcuni residenti hanno notato una colonna di fumo nero e, preoccupati, hanno dato l'allarme ai carabinieri. Sono giunti i carabinieri forestali della stazione Parco di San Sebastiano al Vesuvio che hanno sorpreso l'uomo intento a bruciare rifiuti: plastica, ma soprattutto una quantità enorme di “Gratta e vinci” e biglietti della lotteria già giocati.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?