Papa Francesco
Papa Francesco

Roma, 10 ottobre 2021 – Papa Francesco ha ricordato i due nuovi beati, la napoletana Maria Lorenza Longo e il fondatore dell’ordine degli Oblati del Sacro Cuore, don Francesco Mottola. "Cari fratelli e sorelle, anche oggi ho la gioia di annunciare la proclamazione di nuovi Beati”, ha detto il Papa, parlando ai fedeli al termine dell'Angelus domenicale in piazza San Pietro.

"Ieri, a Napoli, è stata beatificata Maria Lorenza Longo - ha ricordato il pontefice - , sposa e madre di famiglia del secolo XVI. Rimasta vedova, fondò a Napoli l`Ospedale degli Incurabili e le Clarisse Cappuccine. Donna di grande fede e di intensa vita di preghiera, si prodigò per le necessità dei poveri e dei sofferenti. Oggi poi, a Tropea, in Calabria, è stato beatificato don Francesco Mottola, fondatore degli Oblati e delle Oblate del Sacro Cuore, morto nel 1969. Pastore zelante e instancabile annunciatore del Vangelo, fu testimone esemplare di un sacerdozio vissuto nella carità e nella contemplazione. Un applauso per questi nuovi Beati!", ha concluso Francesco.

Durante l’Angelus, Francesco ha affrontato il delicato tema dei disturbi mentali, un tema su cui si sta molti dibattendo anche in queste settimane, dopo che l’Unicef ha reso noto dei dati allarmanti: 1 giovane su 5 è effetto da depressione da Covid. "Oggi, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, vorrei ricordare i fratelli e le sorelle affetti da disturbi mentali e anche le vittime, spesso giovani, di suicidio. Preghiamo per loro e per le loro famiglie, affinché non vengano lasciati soli né discriminati, ma accolti e sostenuti". Lo ha detto papa Francesco, dopo aver recitato l'Angelus dalla finestra del palazzo apostolico in piazza San
Pietro.