Covid Napoli, movida al centro storico: controlli e raffiche di multe
Covid Napoli, movida al centro storico: controlli e raffiche di multe

Napoli, 8 Maggio 2021 - Continua senza sosta il lavoro delle forze dell'ordine finalizzato al rispetto delle norme anti Covid-19 a Napoli. L'obiettivo è quello di bloccare sul nascere gli assembramenti in luoghi solitamente molto frequentati in situazioni di normalità.

Controlli nel quartiere San Lorenzo

In totale sono 203 le persone identificate. Il raggio d'azione delle operazioni di controllo da parte degli agenti ha toccato le diverse aree della movida del centro storico di Napoli. Piazza Bellini, via San Sebastiano, vico della Quercia e vico Cisterna dell'Olio sono state battute a tappeto dalle forze dell'ordine: identificate 44 persone, di cui 3 sanzionate poiché intente a consumare bevande in luogo pubblico oltre l'orario consentito.

Inoltre, i poliziotti hanno controllato anche 4 esercizi commerciali in via Costantinopoli, in piazza Bellini, in via San Sebastiano e in vico della Quercia, multando i titolari perché sorpresi a somministrare bevande agli avventori che non erano seduti ai tavoli, ma non solo. Infatti i proprietari dei locali avevano servito ai tavoli gruppi di persone formati da più di quattro elementi non conviventi: è stata così disposta la chiusura di uno dei locali da uno a 3 giorni.

Controlli anche a Chiaia

Ma in questo venerdì così movimentato, gli agenti sono entrati in azione anche nella zona dei baretti di Chiaia e a via Partenope: 159 le persone identificate e 3 le multe comminate per violazioni delle normative. Durante i controlli poliziotti hanno sanzionato il titolare di una hamburgheria che stava vendendo cibi e bevande d'asporto ad alcuni clienti oltre l'orario consentito: per il locale ed è stata così disposta la chiusura per 5 giorni.

Festa in casa

Nella notte, la Polizia ha ricevuto anche una segnalazione particolare: urla e musica ad alto volume, provenienti da un appartamento in via Bisignano. Una volta giunti sul posto, gli agenti hanno sorpreso 6 persone, tutte prive della mascherina, che stavano partecipando ad una festa privata: per loro è scattata automaticamente la sanzione.