quotidiano nazionale
20 lug 2021
20 lug 2021

Covid Campania, 20 luglio: con 233 casi, scende l'indice di contagio e salgono i ricoveri

Ieri i casi erano solo 151, ma a fronte di un terzo di tamponi molecolari rispetto a oggi. Le regioni vanno verso un cambio dei parametri di monitoraggio, oggi i governatori hanno discusso di "green pass"

20 lug 2021
Il reparto Covid di terapia sub intensiva dell'ospedale Loreto mare a Napoli. Da mesi i venti posti del reparto sono sempre tutti occupati da pazienti che hanno contratto il virus, 31 marzo 2021.
ANSA/CIRO FUSCO
Covid, in terapia intensiva soprattutto non vaccinati
Il reparto Covid di terapia sub intensiva dell'ospedale Loreto mare a Napoli. Da mesi i venti posti del reparto sono sempre tutti occupati da pazienti che hanno contratto il virus, 31 marzo 2021.
ANSA/CIRO FUSCO
Covid, in terapia intensiva soprattutto non vaccinati

Napoli, 20 luglio 2021 - Cala l'indice del contagio, ma aumentano i ricoveri negli ospedali campani. Sono 233 i nuovi casi di coronavirus registrati in Campania dall'analisi di 7.168 tamponi molecolari Ieri i nuovi contagiati erano solo 151, ma a fronte di meno test: solo 2.298 tamponi molecolari e 1.625 antigenici Nelle ultime 48 ore, in tutta la regione è stato registrato un nuovo decesso , 2 i casi di morte avvenuti in precedenza ma registrati solo ieri. Sono 13 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 3 in più rispetto al dato diffuso ieri, 184 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza, più 3 rispetto a ieri.

Attesi nuovi parametri per le regioni

A fronte di una curva che continua a oscillare su tutto il territorio nazionale, le Regioni vanno verso il cambio dei parametri per l'attribuzione delle fasce di rischio . Il tema è stato al centro della seduta odierna della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni . L'obiettivo, superare l'attuale criterio che, per la zona bianca, si basa esclusivamente sull'incidenza settimanale dei casi. Fra le ipotesi di revisione dei criteri, avanzate nel corso dell'assemblea che riunisce gli assessori alla Sanità di tutte le Regioni e Province autonome italiane, la valutazione del peso delle ospedalizzazioni che, anche per la zona bianca, potranno determinare così il passaggio a una fascia di rischio più alta.

Per il cambio di classificazione, ipotizzate le s oglie del 15% d'occupazione nelle terapie intensive e il 20% nelle degenze ordinarie , con la possibilità di introdurre elementi di flessibilità per le Regioni più piccole. Nelle raccomandazioni, che saranno poste all'attenzione della Cabina di regia e del Governo, anche la valutazione del peso della popolazione vaccinata e il numero dei test effettuati.

I governatori discutono sul “green pass”

Il presidente della Conferenza delle Regioni , Massimiliano Fedriga , ha chiesto di riunire nuovamente la commissione. Inoltre dopo il primo incontro di oggi con i governatori - sui temi del green pass e dei parametri per l'assegnazione dei profili di rischio – una nuova Conferenza delle Regioni è convocata per domani alle 9 e precederà la Conferenza Unificata e la Stato- Regioni .

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?