Primavera anticipata (iStock)
Primavera anticipata (iStock)

Roma, 2 febbraio 2020 - Continue sorprese dalle previsioni meteo che delineano un quadro tutt'altro che usuale per la stagione. Per le prossime ore gli esperti confermano la presenza di una situazione instabile con una certezza però: l'escalation termica che spingerà i termometri su valori di fatto primaverili. ILMeteo parla addirittura di 20°C di massima al Centro Sud, con punte di 25° nelle zone interne della Sicilia fra lunedì e martedì. Un caldo decisamente anomalo che niente ha a che fare con il clima tipico dei giorni della Candelora ma che si interromperà bruscamente per l'effetto di un raid polare. Tra martedì 4 e mercoledì 5 febbraio infatti ci aspetta un'inversione di tendenza con un crollo delle termperature anche di 10-12 gradi. Vediamo i dettagli. 

Previsioni del tempo di domani 

Nella giornata di domani, domenica 2 febbraio, la perturbazione di origine atlantica si allontanerà dall'Italia, lasciando dietro di sé però qualche disturbo. Avremo così una diffusa presenza di nubi irregolari soprattutto al Centro Nord, con il pericolo nebbia in Val Padana. Brevi piovaschi interesseranno Liguria di Levante, i comparti più settentrionali della Toscana e in maniera sporadica anche il Lazio e l'Umbria. Il fronte nuvoloso di stanza sopra il Tirreno sporcherà infine i cieli dalla Campania fino al nord della Sicilia, in un contesto comunque abbastanza asciutto. In Sardegna, sull'Adriatico e nel resto del Sud il tempo si manterrà invece generalmente soleggiato.

false

Meteo 3B: la mappa

(L'articolo continua sotto la cartina)

Caldo anomalo: picchi di 25° in Sicilia

Ma, come dicevamo, il vero protagonista di questa chiusura di weekend sarà lo "strano caldo invernale", che investirà il nostro Paese per via dell'alta pressione nord-africana. Le temperature saranno infatti molto gradevoli al Centro-Sud, con punte fino a 18° (ad esempio a Palermo); nelle regioni settentrionali i picchi risulteranno invece inferiori, ma in ogni modo sopra la media del periodo. Per le grandi città del centro, Roma e Firenze, iLMeteo stima massime intorno ai 15-16°C, che si abbassano al Nord dove la nebbia riuscirà a contenere i valori termici.

Gli esperti di 3Bmeteo anticipano un inizio settimana stabile e decisamente mite, con picchi di 18-20° al Centro-Sud e oltre 16-18° al Nord nei settori che non dovranno fare i conti con nebbie o nuvole. Secondo ILMeteo "tra lunedì 3 e martedì 4 febbraio su alcuni tratti interni della Sicilia si potranno toccare punte addirittura fino a 25°C. Valori prossimi ai 20°C anche su molti tratti del Centro e fino a 15-17°C al Nord". 

Neve in Appennino fino a quote basse

Il brusco capovolgimento di fronte è atteso tra la notte di martedì 4 e mercoledì 5 febbraio, quando è prevista un'irruzione di aria umida e fredda più consona alla stagione invernale. Le temperature potranno calare fino a "10-15 °C", avvisa ILMeteo e "fortissimi venti di Tramontana, Bora e Maestrale" acuiranno la sensazione di freddo. Si rivedrà la neve sulle Alpi anche a quote basse. La perturbazione dovrebbe colpire poi ad Est, scivolando su "Friuli, basso Veneto, Emilia Romagna e medio alto Adriatico", scrive 3BMeteo e "portando piovaschi e nevicate in Appennino, anche qui con quota neve in abbassamento". Si tratta di un quadro che presenta incertezze, data la lontananza temporale dell'evento. Per le conferme del caso, rimandiamo come sempre alle prossime previsioni. 

Le previsioni meteo di domenica 2 febbraio 

Nord Ovest
Diffusa nuvolosità con locali piogge su Liguria di Levante e rilievi alpini, dove non si escludono tra l'altro sporadiche nevicate da 1800-2000 metri. Qualche nebbia in pianura. Previsti fino a 14-15° a Milano e Torino.

Nord Est
Nuvole sparse un po' ovunque, associate a schiarite nell'arco del pomeriggio. Addensamenti più spessi sulle Alpi confinali in presenza di piogge occasionali. Ancora banchi di nebbia in Pianura Padana. Massime sui 9° a Venezia e 13° a Bologna.

Centro
Cielo coperto sul lato del Tirreno, con qualche debole pioggia a macchia di leopardo su alta Toscana, Lazio e Umbria. Più soleggiato altrove. Clima mite, con 15° a Firenze e 16° a Roma.

Sud e Isole
Molto nuvoloso in Campania, Calabria tirrenica e nord Sicilia, con basso rischio di fenomeni piovosi. Per il resto tempo abbastanza soleggiato. Massime sopra le medie stagionali, con 16° a Napoli, 17° a Bari e 18° a Palermo.