Le previsioni del tempo per la prossima settimana (3bmeteo)
Le previsioni del tempo per la prossima settimana (3bmeteo)

Roma, 31 gennaio 2020 - E' confermato: blitz artico a metà della prossima settimana con neve a bassa quota (forse anche in pianura), ma potrebbe essere solo una parentesi. Diminuiscono i margini di errore delle previsioni meteo con l'avvicinarsi dell'evento, perciò gli esperti ora parlano con toni meno dubitativi, con riferimenti temporali più certi e con qualche dettaglio in più sulle zone che potrebbero essere colpite dal maltempo.

Candelora a 20 gradi

"Proseguirà ancora per qualche giorno il 'non-Inverno' sull’Italia, dove persiste un campo di alta pressione pur disturbato da umidi venti atlantici", conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: "Ci attende così un weekend della Candelora caratterizzato da un sovraffollamento di nubi su diverse aree del Paese ma ben poche piogge: solamente su regioni tirreniche e Liguria di Levante potrà scapparci qualche debole e localizzata precipitazione, sabato non esclusa anche al Nord, ma si tratterà di poca cosa. Alpi e versanti adriatici beneficeranno al contrario di maggiori aperture, mentre in Pianura Padana potremo avere locali nebbie durante le ore più fredde della giornata. A proposito di temperature, queste si manterranno ben sopra le medie del periodo, praticamente su valori autunnali". Saranno temperature assurde per il periodo. "In particolare nella giornata di lunedì - continua Ferrara - ci attendiamo un ulteriore rialzo termico, su valori anche primaverili in diverse zone: al Centro Sud sono infatti previsti picchi di 18-20 gradi ( se non superiori sulle Isole Maggiori e sul medio versante Adriatico); punte di oltre 16-18 gradi anche al Nord laddove il tempo sarà soleggiato e non nuvoloso o nebbioso (qui il clima infatti si manterrà relativamente freddo e umido con marcate inversioni termiche); non esclusi infine picchi di 20 gradi e oltre in Piemonte".

Il blitz freddo con la neve

"Nella prossima settimana l'inverno proverà tuttavia a dire la sua anche sull’Italia, con una temporanea ma incisiva irruzione fredda in arrivo direttamente dalle latitudini polari", avverte 3bmeteo.com. “I venti freddi, dopo aver dilagato su gran parte d’Europa, raggiungeranno infatti anche il Bel Paese tra martedì e giovedì, sottoforma di forte tramontana e grecale (raffiche di oltre 60-70km/h ) e netto calo delle temperature. La flessione termica sarà più sensibile su regioni adriatiche e Sud dove si perderanno anche 8-10 gradi rispetto a questi giorni, se non anche 12-15 gradi su Alpi e Appennino. Su Nord Ovest e regioni centrali tirreniche invece il passaggio freddo sarà smorzato dai venti di caduta alpini ed appenninici che manterranno il clima diurno relativamente mite. Il transito del fronte freddo sarà accompagnato da qualche pioggia o rovescio anche a carattere temporalesco in transito soprattutto lungo il versante adriatico e al Sud dove non escludiamo il ritorno della neve talora a quote basse; da segnalare inoltre nevicate sulle Alpi di confine a tratti fin sul fondovalle". Ilmeteo.it dice che "la neve potrebbe tornare a fare la sua comparsa con fiocchi fin verso i 100/300 metri di quota (localmente fino al livello del mare) anche sotto forma di vere e proprie bufere".

Video: il colpo di scena

Il ritorno dell'alta pressione

"Come detto l’irruzione fredda sarà solo temporanea. Infatti già da venerdì 7 febbraio e nei giorni successivi l’anticiclone dovrebbe tornare ad espandersi sull’Italia a partire dalle regioni centro-settentrionali, in seguito anche al Sud, riportando tempo stabile ma soprattutto un nuovo inesorabile rialzo delle temperature, anche se non sui valori attesi in questi giorni", concludono da 3bmeteo.com. Meteogiornale.it vede nero: "Purtroppo il mese di febbraio rischia seriamente di andarsene senza lasciare il segno, il segno invernale ovviamente. Perché un segno potrebbe lasciarlo, ma in direzione primaverile".

La mappa di 3bmeteo

(L'articolo prosegue sotto alla cartina)

Le previsioni del tempo di sabato 1 febbraio

Nord Ovest
Cielo prevalentemente nuvoloso con qualche rovescio sulla Liguria di Levante e piovaschi sparsi sulla Pianura Padana. Più sereno sulle Alpi. Previsti 10°-11° a Milano e Torino.

Nord Est
Nuvolosità diffusa e qualche nebbia nelle zone di pianura (specie in Veneto), in presenza comunque di un basso rischio di precipitazioni. Circa 11° a Bologna e 9° a Venezia nelle ore più calde.

Centro
Nubi su tutti i settori, con maggiori addensamenti lungo il Tirreno, dove si preannunciano piogge moderate sull'alta Toscana. Occasionali pioviggini anche in Lazio e Umbria; più soleggiato sulla Sardegna orientale. Clima mite, con 13° a Firenze e 14° a Roma.

Sud e Isole
Tempo stabile, con nubi sparse e ampie schiarite soprattutto su settori adriatici e Ionio. Dalla sera cielo in peggioramento sul Tirreno, accompagnato da possibili piovaschi. Massime fuori stagione, con punte di 19° a Palermo.