Roma, 11 settembre 2018 - L’ospite della prima puntata di oggi nel salotto di Bruno Vespa, in onda in seconda serata su Raiuno, sarà il vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini. Ad annunciarlo, il giornalista e padrone di casa che aggiunge: "Il giorno dopo avremo in studio il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, mentre il 26 ci sarà una sorpresa, Farah Diba. Entro le prossime settimane contiamo di arrivare ad ospitare tutti i leader politici e speriamo quanto prima anche il premier Conte".

Torna Porta a porta per la 24/a stagione da stasera, con tre puntate settimanali: martedì, mercoledì e giovedì. Nell’Italia che sta cambiando, il programma, rileva Vespa, «offre la continuità di un’informazione puntuale e corretta sui grandi temi di attualità: dalla politica all’economia, dai grandi fatti di cronaca al costume in evoluzione. Reportage di impatto e interviste ai protagonisti del mondo dello spettacolo e della cultura arricchiscono l’offerta editoriale. I politici vengono perché sanno che la nostra è una trasmissione seguita da un pubblico trasversale». «Una missione – sottolinea ancora il giornalista – confermata dalla capacità di essere presenti nei tempi reali sugli eventi e sulle emergenze che si affacciano quotidianamente sullo scenario italiano e mondiale, dalle Torri Gemelle ad Amatrice».

Porta a porta continua ad essere il programma leader della seconda serata nonostante il moltiplicarsi dell’offerta. In ventitré stagioni ha saputo rinnovare format e linguaggio per rispondere alle attese del pubblico e alle nuove sfide della rivoluzione digitale. Nella puntata dedicata a Genova con ospite Toninelli avrete il plastico? "Sì certo – risponde Vespa –, ci sarà anche un altro ospite che conosce benissimo quel ponte e la sua storia e che ci aiuterà a capire".

Altro tema caldo quello dei vaccini: avrete il ministro Grillo? "Al momento ha preferito declinare l’invito, ma sicuramente ci occuperemo di un tema fondamentale come questo. E Berlusconi? Voi che dite...", replica ai giornalisti con un sorriso. Questa è la 24/a edizione, pensa di festeggiare le nozze d’argento il prossimo anno? "Perché no: quelle d’oro", è l’auspicio. Quest’anno mancano gli auguri del presidente Rai: "non solo a me, a tutti", sottolinea Vespa. "Mi auguro, ma voglio essere ottimista, che si trovi presto una soluzione condivisa".