Perdere i soldi del biglietto è una paura dei viaggiatori - foto Lighfieldstudio istock
Perdere i soldi del biglietto è una paura dei viaggiatori - foto Lighfieldstudio istock

Una delle maggiori paure per chi prenota i voli per la vacanze o per questioni di lavoro è dovere rinunciare all'ultimo momento alla partenza e perdere tutta la cifra sborsata per il biglietto. Specie se si è acquistato quello con la formula economica, che non prevede possibilità di rimborso. Ora le compagnie aeree si stanno attrezzando per rispondere a questa esigenza. Naturalmente facendone anche un'occasione di business. Un esempio è Air France, che ha in programma di lanciare un sistema di rimborsi last minute sui suoi voli.


COME FUNZIONA IL RIMBORSO
La piattaforma messa a punto da Air France si chiama Flex Fly: per ora esiste una pagina online ma è vuota, anche se secondo Business Insider France dovrebbe partire a breve. Funziona così: se hai acquistato un biglietto aereo per un volo Air France ma per qualsiasi ragione non puoi salire a bordo, puoi rivenderlo alla stessa compagnia aerea, passando per la piattaforma. La prima condizione è averlo comprato direttamente con Air France e non tramite terzi. La seconda è accettare le clausole della compagnia aerea, cioè il fatto che il rimborso che ti verrà riconosciuto non è del 100% ma del 50%.


MEGLIO CHE PERDERE TUTTA LA CIFRA
In sostanza, Air France si ricompra il biglietto a metà prezzo e lo può rivendere a una tariffa conveniente al prossimo acquirente. Se da un lato la compagnia e il nuovo acquirente possono trarre soddisfazione economica dalla nuova compravendita, invece il primo acquirente si ritrova con solo la metà del biglietto rimborsato.
L'alternativa però, se non si sono contratte assicurazioni sull'acquisto del volo, è perdere la cifra nella sua interezza.
Può essere comunque un vantaggio per chi acquista biglietti con formule basic e non rimborsabili, e si ritrova con un problema all'ultimo minuto che lo obbliga a rinunciare al volo.