Castello di Bracciano
Castello di Bracciano

Castelli infestati, l'Italia ne è piena. Storie reali, leggende che si tramandano ormai da molto tempo, spettri che riappaiono o si fanno sentire nei luoghi che hanno abitato o che hanno fatto da sfondo alla loro tragica fine. Ecco i castelli infestati d'Italia da visitare, a patto di avere coraggio da vendere!

Cominciamo ad andare a caccia di spettri in Lombardia, al Castello di Malpaga di Bergamo. Qui è stato spesso avvistato un fantasma che non dà fastidio ai visitatori: pare sia un nobile del 500 che era innamorato di una castellana, ma il marito di lei lo scoprì, lo uccise e lo gettò in un pozzo. Da allora la sua anima inquieta si aggira in quei luoghi per trovare l'amata...

Il nostro viaggio ci porta ora in Piemonte, al Castello di Rivarolo Canavese o di Malgrà: qui si dice si aggiri il fantasma di una giovane donna fatta uccidere dal marito. Preso dal rimorso, l'uomo, colpevole di un gesto ignobile e tormentato dallo spettro della moglie, si suicidò. Molti hanno visto la giovane donna aggirarsi di notte vicino al castello e c'è anche chi ha sentito urla di dolore!

Il Castello di Gropparello, invece, pare ospiti il fantasma di Rosaria Fulgosio, fatta murare viva in una cella dei sotterranei perché si diceva fosse l'amante di Lancillotto Anguissola. Povera donna!

Al Castello di Bracciano, invece, pare si aggiri il fantasma di Isabella De Medici, moglie di Paolo Giordano Orsini: quando lui si innamorò di Vittoria Accoramboni, l'uomo la uccise. Il fantasma è stato visto nell'edificio e anche in riva al Lago.

Altro lago, altro fantasma. Il Castello di Bolsena è protagonista di una storia che riguarda più spettri: il più famoso è quello di Tiberio Crispi, figlio del principe Alessandro Farnese. C'è anche una sala, detta del fantasma, perché qui si sente la presenza maligna di qualcuno che è stato brutalmente ucciso in quei luoghi.

A Bari, al Castello di Trani, si narra della vicenda di Armida, una dama innamorata di un cavaliere: il marito di lei, però, li scoprì e uccise l'uomo, rinchiudendo lei in una cella. La ragazza si lasciò morire, ma non ha lasciato il castello dove ogni notte cerca il suo amore.

Infine, chi non conosce la storia della povera Azzurrina? Nel Castello di Montebello, vicino Rimini, vive lo spettro della bambina scomparsa in circostanze misteriose quando era piccola. Nata albina, mentre giocava a palla nel castello sotto lo sguardo delle guardie che la seguivano sempre, si mise a inseguire il gioco nella ghiacciaia sotterranea. Da allora si sono perse le sue tracce. Ma ogni 5 anni lei torna a chiedere aiuto!