Martedì 16 Aprile 2024

Pagelle Grande Fratello 28 febbraio: Federico Massaro e Simona Tagli grandi bluff, Massimiliano Varrese contro tutti

La finalista Beatrice Luzzi si gode il reality show ormai nel ruolo privilegiato di spettatrice

Alfonso Signorini durante la puntata del Grande Fratello di mercoledì 28 febbraio

Alfonso Signorini durante la puntata del Grande Fratello di mercoledì 28 febbraio

Le pagelle della serata di mercoledì 28 febbraio del Grande Fratello dipingono un quadro più composito rispetto a molte delle puntate passate. Sarà che si stanno scoprendo diversi altarini. 

Mirko-Perla, Perla-Mirko, Mirko-Perla, Perla-Mirko: voto Atlantide. Nel senso di qualcosa che non esiste. Questi due non si amano e non torneranno mai insieme e non interessa a nessuno di loro farlo. "Alfonso vuoi venire al mio posto? Vado via?" chiede Perla dimostrando di non tollerare più il conduttore. Insomma, momento simpatia.

Beatrice Luzzi: voto Mo se la gode. Nessuno la coinvolge più nelle violente polemiche dei mesi passati. Il suo ingresso in finale l'ha umanizzata incredibilmente agli occhi degli altri inquilini. E finalmente può affrontare il Grande Fratello da spettatrice.

La querelle Giuseppe Garibaldi-Anita Olivieri: voto Ma non erano la coppia di amici più bella del mondo? Quando chiunque contestava la natura un po’ morbosa del loro rapporto, entrambi davano a tutti dei pazzi e adesso è proprio Anita a parlare di rapporto morboso da parte di Giuseppe. Coerenza. 

Simona Tagli: voto Operazione Simpatia. Le fanno fare le carte, guardacaso e Mirko e Perla (a me mi viene, a me mi viene... la noia, la noia, la noia) pur di tirarla in mezzo e creare un minimo di dinamica visto che purtroppo la vulcanicità del personaggio si è estinta nel giro di un paio di puntate. Il momento dei tarocchi è quanto di più prevedibile possa esistere con dei doppi sensi triviali e ingiustificati. L'unica vera zingara che fa le carte e dalle carte dipende la sorte è Cloris Brosca, ricordiamolo sempre.

Federico Massaro: voto Ma quale attore?. C’è chi sostiene che reciti, io invece penso che finga e pure male. Giustamente si sta giocando le proprie carte, perché una cosa l’ha capita: dopo la fine del reality show, la tv italiana non avrà alcuno spazio per lui. Racconta i drammi della sua famiglia in modo talmente credibile che in confronto Prezzemolo di Gardaland sembra un personaggio vero e non un pupazzo. Ma levati, dai. 

Giampiero Mughini: voto Più Mughini per tutti. “Federico, in bocca al lupo per il tuo lavoro. Anche se non so quale lavoro tu faccia”: con questa frase ha interpretato il pensiero di tutti gli italiani. Clonatelo. 

Grecia Colmenares: voto Leona. Continua a non capirsi un tubo di quello che dice, ma ridendo ridendo e scherzando scherzando alla fine le cose le dice. Certo, sarebbe più incisiva se parlasse una lingua comprensibile perlomeno a qualcuno ma poco importa. “Yo soy una leona”: lo ripete sempre ed è una delle poche cose che possiamo condividere. Arriverà in finale e se lo merita. 

Massimiliano Varrese: voto Una volta tanto. Il discorso sulle nomination da parte dei "giovani" della casa non ha un gran senso, invece ne ha parecchio il fatto che lui sostenga che i concorrenti con un'età inferiore alla media debbano comunque essere educati e non debbano vedere nel Grande Fratello l'unica possibilità di affermarsi nella vita. Una volta tanto dice qualcosa di condivisibile e . Poi trascende parlando delle nomination e del fatto che lui se la sia presa perché i giovani lo hanno nominato all'interno di quello che è un gioco. Insomma, un colpo al cerchio e uno alla botte. Stacce.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro