Foto: Stefano Costantino/LaPresse
Foto: Stefano Costantino/LaPresse
Riconosciuto come un attore di grande talento, Viggo Mortensen ha deciso di misurarsi anche con la regia e la sceneggiatura: il suo esordio si intitola 'Falling' e promette di muoversi nel solco del dramma intimista con un taglio etico.

FALLING, L'ESORDIO DI VIGGO MORTENSEN

La storia è quella di un uomo di nome John, interpretato dallo stesso Mortensen, che vive nella California del Sud insieme al proprio partner e alla figlia che hanno adottato insieme. Il padre di John, che si chiama Willis (Lance Henriksen), è un agricoltore le cui convinzioni di vita e i cui atteggiamenti fanno riferimento a valori più tradizionali.

Quando Willis arriva a Los Angeles per cercare un posto dove trascorrere la pensione, si trasferisce a casa del figlio, senza indicare una durata precisa della sua permanenza. La vicinanza forzata tra John e Willis fa detonare le differenze che li animano.

VIGGO MORTENSEN, REGISTA E SCENEGGIATORE
La sceneggiatura di 'Falling', scritta da Viggo Mortensen, ha convinto i produttori di HanWay Films dell'opportunità di capitanare la cordata per la produzione e di affidare a lui anche la regia. Con le parola della managing director Gabrielle Stewart: "L'industria cinematografica ha sempre guardato a Viggo come a un artista di spessore. È un fotografo di talento, un poeta e un musicista. La sua sceneggiatura di 'Falling' è un family drama potente e molto ben congegnato. Siamo elettrizzati di essere parte di questo promettente debutto".

HanWay Films cercherà di siglare accordi con i distributori nel corso dell'American Film Market di novembre: successivamente potremo conoscere la data ipotetica per l'uscita nelle sale di 'Falling'.

Leggi anche:
- Green Book, c'è aria di Oscar per Viggo Mortensen e Mahershala Ali
- Femministe: ritratti di un'epoca, il documentario sulle donne
- La storia di Pixar in 10 trailer