Foto: Phantom Films/Blumhouse
Rinchiudere un criminale in una prigione di massima sicurezza può farti sentire al sicuro, a meno che tu non debba agire all'interno di quella struttura e il criminale in questione non sia dotato di poteri soprannaturali: è lo spunto narrativo della miniserie TV 'Ghoul', produzione indiana che verrà pubblicata dal servizio di streaming venerdì 24 agosto.

GHOUL, LA MINISERIE

'Ghoul' è un thriller/horror scritto e diretto da Patrick Graham, sceneggiatore e regista inglese che lavora nell'industria cinematografica e televisiva di Mumbai e che con questo progetto ha agguantato la sua prima, importante occasione di farsi notare. Le premesse sono ottime, perché la cordata dei finanziatori vede la casa di produzione indiana Phantom Films (quella della serie TV 'Sacred Games', anch'essa su Netflix) affiancata dalla statunitense Blumhouse, nel cui curriculum figurano pellicole del calibro di 'Scappa – Get Out', 'Whiplash' e le saghe horror di 'The Purge' e 'Insidious'.

LA TRAMA
In una remota prigione militare c'è un detenuto che il governo ritiene molto pericoloso. Per condurre il suo interrogatorio viene inviata sul posto una donna soldato (interpretata da Radhika Apte) che ha dimostrato in precedenza abilità e senso del dovere al di fuori della norma, tanto da aiutare le autorità ad arrestare il proprio padre. La missione prende una piega sinistra quando il prigioniero dimostra di avere poteri soprannaturali che gli consentono di conoscere i segreti più intimi dei suoi aguzzini e di utilizzarli contro di loro.

IL TRAILER SOTTOTITOLATO IN ITALIANO
Come esplicitato dal trailer, i temi e le atmosfere consigliano la visione ai maggiori di 14 anni.



PRO E CONTRO DI GHOUL
Coloro che hanno potuto guardare in anteprima 'Ghoul' hanno apprezzato il fatto che il regista e sceneggiatore Patrick Graham abbia lavorato su una situazione di tensione diffusa e crescente, senza aggrapparsi in modo troppo frequente ai cosiddetti "jump scare", cioè quei momenti nei quali si spaventano gli spettatori con un improvviso aumento della musica o con l'imprevista comparsa di un mostro. Per contro, il ricorso ad alcuni cliché del genere horror ha infastidito un po', primo fra tutti il fatto che spesso i protagonisti fanno la cosa più stupida al solo fine di mandare avanti la trama.

GHOUL, COME VEDERE LA MINISERIE
Inizialmente, 'Ghoul' avrebbe dovuto essere un film per il grande schermo, poi le cose non sono andate come sperato e il successivo intervento di Netflix ha portato alla suddivisione della vicenda in tre episodi da circa 43-45 minuti l'uno. Saranno pubblicati dalla piattaforma di streaming il 24 agosto, tutti in un colpo solo.

Leggi anche:
- Benicio Del Toro cerca lussuria nel film di Oliver Stone
- Widows, il film: 4 donne diventano rapinatrici
- Guardiani della Galassia 3: James Gunn non sarà riassunto