Il mondo del vino si organizza per vendere on line. Tra le primissime esperienze quella di Vineria43, dieci tra cantine e birrifici insieme in una piattaforma digitale per la vendita dei loro prodotti. "Vineria43 è un progetto innovativo di ‘partnership digitale’ nel quale i protagonisti sono 8 aziende vitivinicole e due birrifici artigianali, che hanno scelto di aprirsi insieme al mercato online con racconti, curiosità e consigli", spiega Daniele Simoni, amministratore delegato di Schenk Italian Wineries. Capofila del progetto è proprio il gruppo italo-svizzero Schenk , realtà con quasi 50 milioni di bottiglie vendute e un fatturato annuo di 110 milioni. Al gruppo, fondato nel 1893 a Rolle (Svizzera), fanno riferimento cantine in Spagna, Francia, Svizzera e Italia. Le strutture di punta sono Cantine di Ora (Bz), Lunadoro a Montepulciano, Castello di Querceto nel Chianti (coazionista) e Bacio della Luna nell’area del Prosecco Docg. "Il nostro obiettivo – continua Simoni – è offrire al visitatore un’esperienza simile a quella di una "bottega di quartiere" ma con i vantaggi del web con un acquisto cpnsapevole: per il palato, per l’emozione e per il portafoglio". Tra i protagonisti della prima piattaforma online in partnership tra produttori, c’è un bel nome dell’enologia altoatesina come Franz Haas che da sette generazioni produce Pinot nero e Lagrein a Montagna (Bz). Poi il trentino Endrizzi di San Michele all’Adige e le sue bollicine di montagna Trentodoc. Poi due realtà di Montalcino: la Camigliano di Gualtiero Ghezzi e Fattoria La Lecciaia della famiglia Pacini che fa vino anche in Maremma nella Doc Montecucco.

Poi la Sicilia con le Cantine Paolini di Marsala coi suoi mille soci e 3000 ettari di vigna e l’intera gamma dei vini dell’isola. Poi i marchi di riferimento del gruppo Schenk in Italia: i raffinati Chianti Classico di Castello di Querceto a Greve della famiglia Francois; le bollicine raffinate del Prosecco Superiore Docg di Bacio della Luna a Vidor nel Trevigiano; e i Nobile di Montepulciano della cantina Lunadoro, acquisita nel 2016. Al progetto hanno aderito anche due birrifici artigianali: 32 via dei Birrai di Pederobba (Tv) con la sua produzione 100% made in Italy di qualità certificata vegana e Slow Brewing e l’Agribirrificio Maso Alto di Lavis (Tn) con le sue birre di montagna biologiche e artigianali, prodotte con orzo e luppoli selvatici. "La nostra filosofia non vuole dare spazio ad azioni promozionali al ribasso della qualità – conclude Simoni – e chi acquisterà su Vineria43 lo farà al giusto prezzo e nel rispetto del lavoro dei produttori". Oltre alla vetrina online, Vineria43 è anche un wineshop fisico per la vendita al dettaglio con sede ad Ora (BZ).

Lorenzo Frassoldati