Lunedì 20 Maggio 2024
COSTANZA CHIRDO
Libri

“The Idea of You” è davvero una fanfiction?

Secondo il web il libro di Robinne Lee da cui è tratto il film con Anne Hathaway è una fanfiction su Harry Styles. L’autrice nega, ma come mai è così difficile crederle?

The Idea of You

The Idea of You

Firenze, 14 maggio – Tutti parlano di “The Idea of You”, e ne parlano in un certo modo. Il film di Michael Showalter con Anne Hathaway e Nicholas Galitzine è uscito su Prime Video il 2 maggio, e da allora la discussione al riguardo ha avuto un tema centrale: la storia “è una fanfiction su Harry Styles”, la pop star celebrity e icona fashion, ex-membro dei One Direction. L’autrice del romanzo da cui è tratto però non sembra essere d’accordo.

“The Idea of You” è tratto dall’omonimo libro di Robinne Lee, pubblicato in Italia il mese scorso da Sperling & Kupfer, ma uscito per la prima volta negli USA nel 2017. È la storia di Solène Marchand, trentanovenne divorziata proprietaria di una galleria d’arte a Los Angeles, che accompagna la figlia Isabelle al concerto della boy-band di fama mondiale August Moon. Così incontra Hayes Campbell, frontman della band, con il quale nasce subito una sintonia che nessuno dei due riesce a ignorare. Hayes ha 24 anni: c’è una considerevole differenza di età tra lui e Solène, che però sembra non esistere quando sono insieme. Così Solène parte con lui per la tournée, e “quella che inizia come una serie di incontri clandestini in varie città si evolve rapidamente in una relazione appassionata”. Finchè la loro storia, nel mirino dei paparazzi, diventa virale, trasformando Solène e sua figlia in un bersaglio per le critiche e i commenti dei fan di Hayes. 

La storia, sia nella sua versione originale, forse ancora di più nel suo adattamento cinematografico, presenta molti tratti tipici di una fanfiction. In questo caso in particolare, non è difficile immaginare come mai molti pensino che sia una fanfiction su Harry Styles. L’incontro casuale al concerto, l’attrazione a prima vista, la canzone dedicata dal palco, la relazione segreta che poi viene fuori e fa scandalo tra i fan. Ma anche più nel dettaglio, la caratterizzazione di Hayes, i tatuaggi, gli anelli, il suo modo di corteggiare Solène, che inizialmente cerca di respingerlo. Senza nulla togliere al successo del romanzo di Lee, queste caratteristiche sarebbero già abbastanza per aspettarsi di trovare la storia su FanFiction.net, insieme ad altre migliaia di storie inventate dalle fan dei One Direction. Eppure l’autrice, in un articolo scritto per il Time di recente, non solo ha negato il fatto, ma ha affermato che paragonare la sua storia a una fanfiction è “riduttivo e sbrigativo”. “The Idea of You”, scrive Lee, tratta temi come la differenza di età intersecandolo con il sessismo, la maternità e l’agency delle donne in generale. Sempre Lee però aveva dichiarato in precedenza che il personaggio di Hayes è effettivamente ispirato a Harry Styles, e forse è stato quello il suo errore: in un’intervista per Entertainment Weekly, Lee ha detto che si pente di averlo rivelato, in quanto ora viene “usato come clickbait” quando era solo una delle tante fonti di ispirazione. Tutto è estremamente plausibile. Allora come mai è così difficile credere che “The Idea of You” non sia una fanfiction?

Le fanfiction sui One Direction, specialmente nel loro periodo d’oro tra il 2012 circa e il 2016 (quando la band si è sciolta), risaltavano particolarmente per il fatto di somigliarsi tutte molto tra di loro – almeno per quanto riguarda quelle del genere romance, in cui nasceva una storia d’amore tra la protagonista e un membro della band, che spesso e volentieri era proprio Harry Styles. La trama del romanzo di Lee non è così diversa, fatta eccezione forse per il finale in cui Solène e Hayes si lasciano – che nel film è stato cambiato. Inoltre, anche se l’era dei One Direction è finita nel 2016, non si può dire lo stesso delle fanfiction su di loro. Su EFP, il maggiore sito di fanfiction in Italia, nella categoria “artisti musicali” la band detiene ancora il record per il maggior numero di storie: 44,906 in totale. Proprio una fanfiction di questo tipo, “After” di Anna Todd, pubblicata inizialmente su Wattpad (altra piattaforma di fanfiction), è diventata prima una serie di romanzi, con il primo volume pubblicato da Sperling & Kupfer nel 2015, poi, dal 2019, una serie di film, ora disponibili su Prime Video. 

La community di chi legge, o scrive, fanfiction conta più di 100 milioni di persone nel mondo. Le categorie in cui si articola il genere sono numerose: da personaggi famosi di ogni tipo, a fumetti e libri, a videogiochi. Tra le fonti di successo storico ci sono serie come Star Wars, Harry Potter e Twilight, da cui sono state tratte migliaia di storie. Proprio per l’elasticità a cui si presta il genere e le trame avvincenti, di solito rilasciate a episodi, trasformare una fanfiction in un film è diventato più comune di quanto può sembrare. “Cinquanta sfumature di grigio” di E. L. James, è tratto da una fanfiction su Twilight; “Città di Ossa” di Cassandra Clare era nato come fanfiction sul personaggio Draco Malfoy, di Harry Potter. Entrambe sono diventate romanzi, e poi film, con grande entusiasmo dei fan – Robinne Lee dovrebbe saperlo, visto che era parte del cast negli ultimi due film di “Cinquanta sfumature”. La verità è che le somiglianze tra il suo romanzo e il genere della fanfiction sono innegabili, il fandom di Harry Styles è immenso e anche se lei non avesse dichiarato di averlo usato come ispirazione per Hayes, “The Idea of You”, con la boyband britannica di cinque ragazzi e la storia d’amore con uno di loro, probabilmente avrebbe avuto lo stesso effetto. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro