"Un video al giorno, nessuna ansia. Non temo di essere dimenticato. Sogno è fare l’attore e, per questo, studio recitazione e inglese. Ho sfilato sul Red Carpet di Venezia, vorrei tornarci come protagonista di un film. Muto? Magari". Khaby Lame, 21 anni, il piemontese-senegalese re di Tik Tok con 113 milioni di follower da tutto il mondo, si è raccontato ieri a Torino, all’Italian Tech Week. "Ho iniziato a lavorare a 17 anni per aiutare la mia famiglia: cameriere, muratore, aiuto cuoco, lavavetri. Durante la pandemia sono stato messo in cassa integrazione e poi ho perso il lavoro. Allora ho cominciato a registrare video, per strappare sorrisi. Innanzitutto mi diverto io. E forse è questa è la chiave del successo".