Helen McCrory (Ansa)
Helen McCrory (Ansa)

Londra, 16 aprile 2021 - L'attrice britannica Helen McCrory è morta. Nata a Londra da padre scozzese e madre gallese, è scomparsa all'età di 52 anni dopo aver combattuto la battaglia contro il cancro. Indimenticabile la sua interpretazione nel ruolo di Polly Gray, la zia-guerriera della serie 'Peaky Blinders' prodotta da Netflix fra il 2013 e il 2020.

A dare l'annuncio della morte dell'attrice è stato il marito, l'attore Damian Lewis. "Ho il cuore a pezzi - ha scritto il marito sui social - nell'annunciare che Helen McCrory, dopo un'eroica battaglia contro il cancro, è morta pacificamente a casa, circondata dall'amore degli amici e della famiglia. È morta come aveva vissuto, senza paura. Dio, se l'abbiamo amata e come siamo stati fortunati ad averla nelle nostre vite".

Diventata una star della tv d'oltremanica per poi conquistare il successo mondiale per i ruoli interpretati in serie di grande successo, ma anche in kolossal cinematografici internazionali, Helen McCrory ha vestito fra l'altro i panni di Cherie Blair, moglie di Tony, sia in 'The Queen', del 2006, sia in 'The Special Relationship', del 2010. È stata inoltre Narcissa Malfoy negli ultimi film della saga di Harry Potter, Mama Jeanne in 'Hugo Cabret' di Martin Scorsese, e Clair Dowar nel James Bond di Skyfall (2012).