Venerdì 17 Maggio 2024

Di che partito è Giovanni Toti

La lunga esperienza politica del governatore della Liguria e l’ultimo approdo

Genova, 7 maggio 2024 – Ma di che partito è Giovanni Toti? Nelle ore dell’arresto clamoroso, è questa la domanda che si fanno tanti italiani nelle ricerche in rete.

Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria
Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria

Il governatore della Liguria - ai domiciliari nella maxi inchiesta di Genova partita da La Spezia –  è presidente del Consiglio nazionale di Noi moderati, che alle elezioni Europee dell’8 e 9 giugno si presenta alleato con Forza Italia. Ultimo approdo di un’esperienza politica che è partita dal partito socialista di Bettino Craxi.

Approfondisci:

Le intercettazioni dell’inchiesta di Genova. Toti a Spinelli: “La pratica di tuo figlio è ok, ora abbiamo bisogno di una mano per le elezioni”

Le intercettazioni dell’inchiesta di Genova. Toti a Spinelli: “La pratica di tuo figlio è ok, ora abbiamo bisogno di una mano per le elezioni”

Presidente del Consiglio nazionale di ‘Noi moderati’

Giovanni Toti è stato eletto presidente del Consiglio nazionale di Noi moderati nell’ottobre dell’anno scorso. "Consolidiamo un percorso partito con le elezioni politiche – aveva dichiarato in quella circostanza - ma che credo abbia messo una significativa pietra all’attività di questo governo, portando con sè nel suo dna la moderazione”. Toti parlò di “un’esperienza aperta”, di “un fulcro di buona politica”. 

Da Bettino Craxi a Noi moderati

Dopo i primi passi nel partito di Bettino Craxi e dopo una lunga esperienza giornalistica, Toti sceglie Forza Italia di Silvio Berlusconi. Quando si candida nel 2015 alle regionali in Liguria e vince con il 34,44% dei voti, il Cavaliere confida che gli è costato molto cedere il suo consigliere politico, assurto di fatto a ruolo di braccio destro.

Il divorzio da Forza Italia si consuma nel 2019, quando Toti lancia Cambiamo! con il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro. Poi l’ultimo capitolo, Noi moderati.

Approfondisci:

Inchiesta di Genova, di cosa è accusato Aldo Spinelli: 74mila euro a Toti in cambio di “aiuti”

Inchiesta di Genova, di cosa è accusato Aldo Spinelli: 74mila euro a Toti in cambio di “aiuti”
Approfondisci:

Domiciliari al capo di gabinetto di Toti. L’accusa: “Matteo Cozzani ha agevolato la mafia”. L’inchiesta partita da La Spezia: cosa dicono le carte

Domiciliari al capo di gabinetto di Toti. L’accusa: “Matteo Cozzani ha agevolato la mafia”. L’inchiesta partita da La Spezia: cosa dicono le carte

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn