Eclissi di luna totale
Eclissi di luna totale

Bologna, 11 luglio 2018 - Non chiudetevi in casa la notte tra il 27 e il 28 luglio, vi potreste perdere uno degli spettacoli naturali più affascinanti che il cielo possa regalare, la più lunga eclissi lunare del secolo. La fase di totalità durerà addirittura 103 minuti, circa 40 minuti in più rispetto alla media. A poca distanza dalla Luna si potrà osservare a occhio nudo anche Marte, che "sfoggerà il suo intenso color rubino", dice l'astrofisico Gianluca Masi del Virtual Telescope Project. 

L'eclissi lunare si ha quando la Terra si trova esattamente in mezzo tra il Sole e la Luna. L'ombra della Terra quindi oscurerà la Luna, in questo caso in modo totale.

Luna rosso sangue, Marte e Cometa verde: quando e come vederle

Eclissi lunare

COSA VEDREMO - La luna pian piano si oscurerà finché si troverà completamente in penombra e assumerà un colore rossastro. Finita la totalità dell'eclissi la luna tornerà gradualmente del suo colore. Il colore rosso è dovuto da un effetto fisico per cui le polveri presenti nell'atmosfera assorbono la luce del sole e la riflettono prendendo questo colore caratteristico. 

QUANDO AVVIENE - In Italia lo spettacolo dell'eclissi di luna dovrebbe inziare intorno alle 21:30 del 27 luglio, anche se la Nasa spiega che il primo-contatto penombra è previsto per le 19.14 ora italiana, e finire verso l' 1:30 del mattino del giorno dopo. Intorno alle 22:20 assisteremo alla totalità dell'eclissi (massimo stimato per le 22:22) 

DOVE VEDERLA - Occhi rivolti a sud-est. Non importa se vi troverete al mare o in montagna, basta che siate in un posto poco luminoso. Ancora più affascinante risulterà lo spettacolo se avrete a disposizione un binocolo o magari anche un telescopio. Lo spettacolo oltre all'Italia potrà essere visto anche in Europa, Asia, Australia, Antartide, Africa, Medio Oriente, America del Sud, nell'Oceano Pacifico e nell'Atlantico. In quel momento Marte si troverà sulla volta celeste in posizione opposta al Sole e sarà osservabile per tutta la notte, ancora più luminoso rispetto all'ultima spettacolare opposizione, del 2003.

PERCHE' COSI' LUNGA - L'eclissi durerà così tanto perché il 27 luglio prossimo la Luna si troverà alla massima distanza dalla Terra (apogeo) e impiegherà più tempo per riprendere la sua orbita. Ma non vi preoccupate troppo se non potrete assistere allo spettacolo il 27 luglio, un simile evento ricapiterà nel 2100. Nel dubbio, meglio prevenire: fatevi mandare foto e video dagli amici. E speriamo anche nel bel tempo.