11 mag 2022

'Io e Lulù', il buon esordio alla regia di Channing Tatum

Esce al cinema il 12 maggio, portandosi dietro recensioni positive (ma non entusiaste) e raccontando l'amicizia fra un soldato e una cagna

Foto: Metro-Goldwyn-Mayer/Free Association/FilmNation Entertainment
Io e Lulù (Metro-Goldwyn-Mayer/Free Association/FilmNation Entertainment)

Dopo anni trascorsi davanti alla cinepresa, l'attore Channing Tatum ha deciso di misurarsi con la sua prima regia: il risultato è il film agrodolce 'Io e Lulù', che negli Stati Uniti è stato un inaspettato successo di pubblico e che ha pure guadagnato buone recensioni. Ora giunge in Italia, nella speranza che la storia di due veterani di guerra, un uomo e una cagna (la Lulù del titolo), possano conquistare anche gli spettatori nostrani. L'appuntamento nelle sale cinematografiche è per giovedì 12 maggio.

'Io e Lulù', tutto sul film

La trama racconta di un ranger dell'esercito statunitense che è affetto da uno stress post-traumatico e di conseguenza è stato messo in pausa dal servizio attivo. Dopo un po' di tempo decide che è pronto a tornare in azione, ma il suo superiore lo mette alla prova affidandogli un compito da completare: deve recarsi al funerale del suo migliore amico portando con sé la cagna da guerra di quest'ultimo. Si tratta di un pastore belga di nome Lulù, anch'essa traumatizzata dai combattimenti ai quali ha partecipato e con un comportamento imprevedibile e a tratti violento. Riusciranno i due a terminare il viaggio che li attende?

'Io e Lulù' è scritto dall'esordiente Brett Rodriguez insieme a Reid Carolin, autore dei due 'Magic Mike' interpretati da Channing Tatum. Lo stesso Carolin ha poi affiancato Tatum nel ruolo di regista: entrambi al debutto in questo ruolo. Per quanto riguarda il cast, Tatum ha vestito i panni del protagonista facendo tesoro dell'esperienza maturata con i già citati 'Magic Mike' e con titoli come 'Dear John', '21 Jump Street', 'Sotto assedio - White House Down', 'Jupiter - Il destino dell'universo' e 'The Hateful Eight'. Accanto a lui troviamo Jane Adams ('Happiness'), Kevin Nash ('Magic Mike XXL'), Q'orianka Kilcher ('The New World - Il nuovo mondo'), Ethan Suplee ('John Q'), Emmy Raver-Lampman ('The Umbrella Academy') e Nicole LaLiberte ('Girls Against Boys').

PER GUARDARE IL TRAILER CLICCA QUI

Le recensioni, cosa ne pensa la critica

La media voto su Metacritic è un soddisfacente 61/100, numero ottenuto grazie a una buona solidità narrativa e soprattutto al cuore messo in campo dal film. Gli entusiasmi sono mancati perché 'Io e Lulù' segue una trama un po' scontata e che tende a nascondere sotto il tappeto la serietà devastante dei traumi riportati in guerra dai soldati (e dai cani). Insomma, coloro che cercano una prospettiva ottimista su un argomento potenzialmente drammatico, troveranno nell'esordio registico di Channing Tatum una ragione di soddisfazione. È andata così negli Stati Uniti e in Canada, dove il botteghino ha fatto segnare incassi pari a 61,8 milioni di dollari, che sono diventati 77,3 sommando anche quelli di altre nazioni: un ottimo risultato tenendo conto che budget di produzione era di soli 15 milioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?