Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
25 lug 2022

Cinema, Alicia Vikander: "Il successo non dà felicità: per me è stato triste"

L'attrice rivela che "quando ero all'apice della mia fama, in realtà ero più triste che mai"

25 lug 2022
Alicia Vikander al Festival di Cannes 2022
Alicia Vikander al Festival di Cannes 2022
Alicia Vikander al Festival di Cannes 2022
Alicia Vikander al Festival di Cannes 2022

Nel corso di un'intervista rilasciata al The Times of London, l'attrice Alicia Vikander ha confermato che successo non sempre fa rima con felicità. Nel suo caso è stato l'esatto contrario: "Quando, agli occhi degli altri, stavo attraversando l'apice della mia fama, in realtà ero più triste che mai".

Alicia Amanda Vikander è nata in Svezia, a Goteborg, il 3 ottobre 1988. Ha studiato recitazione, balletto e ha iniziato a recitare cimentandosi con alcuni cortometraggi. Ha conquistato fama mondiale grazie al film 'A Royal Affair' (2012) ed è diventata una star grazie al film di fantascienza 'Ex Machina' (2014) e al dramma romantico 'The Danish Girl' (2015, che le ha consentito di vincere l'Oscar come migliore attrice non protagonista).

Proprio in questi anni la sua carriera è esplosa e, in base all'idea che al successo corrisponda la felicità, avrebbe dovuto essere al settimo cielo. Invece "ero triste. Continuavo a ripetermi che dovevo accettare la situazione e godermela, perché era incredibile. Ma non sapevo cosa fare. C'erano tutti questi voli in prima classe, tutte queste stanze a cinque stelle. Ma ero sempre sola. Ero sola".

Anche se i dettagli sono sempre stati mantenuti riservati, intorno al 2015 lei e l'allora fidanzato Michael Fassbender si erano lasciati, e probabilmente questo ha contribuito al senso di solitudine. In qualche modo la relazione si è ricomposta e il 14 ottobre 2017 i due sono diventati marito e moglie. Ora vivono a Lisbona e hanno un figlio di 17 mesi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?