Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
1 apr 2022

"C’mon C’mon", il trionfo della meraviglia dei piccoli gesti

1 apr 2022
manuela santacatterina
Magazine
featured image
Joaquin Phoenix e Woody Norman in "C'mon C'mon"
featured image
Joaquin Phoenix e Woody Norman in "C'mon C'mon"

Quando pensate al vostro futuro, come immaginate che sarà?». Johnny (un gigantesco Joaquin Phoenix) è un giornalista radiofonico che va in giro per l'America a intervistare i bambini. Quando la sorella Viv (Gaby Hoffmann) gli chiede di badare a Jesse (Woody Norman), nipote di 9 anni che non ha mai conosciuto, i due si ritrovano a vivere un'esperienza che trasformerà entrambi. Mike Mills, dopo gli autobiografici Beginners (recuperatelo) e 20th Century Women, dedicati al padre e alla madre, con C'mon C'mon parla della sua esperienza di genitore in un road movie che da Los Angeles passa per New York, Detroit e New Orleans mentre omaggia Wim Wenders e Alice nelle città in un bianco e nero che amplifica il senso di intimità della storia donandogli un'atmosfera senza tempo. Intervallato da vere interviste a bambini, C'mon C'mon è il trionfo della meraviglia dei piccoli gesti che rivelano umori e sentimenti dei protagonisti. Una poesia della quotidianità che parla di memoria e futuro, di ricordi e lutto, colpa e incertezze. Mike Mills dipinge un affresco dei sentimenti, fatto di ironia ma anche di dolore, e ci ricorda di come non esistano regole per essere un buon genitore. «Spesso le cose accadono diversamente da come te l'eri immaginate. E allora devi fare il tifo: C'mon C'mon». Imperdibile.

Regia: Mike Mills

Cast: Joaquin Phoenix, Woody Norman

Consigliato a chi... Vuole stupirsi

Durata: 119 min

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?