Il burbero e anticonformista vicequestore Rocco Schiavone è tornato in azione. E Marco Giallini è sul set. Sono, infatti, iniziate le riprese della quarta stagione di Rocco Schiavone, la serie prodotta da Cross Productions e Rai Fiction che si gira tra la Valle d’Aosta e Roma. La fiction è tratta dai gialli bestseller di Antonio Manzini ed è basata sulle vicissitudini di Rocco Schiavone, un vicequestore aggiunto della polizia dal carattere duro e...

Il burbero e anticonformista vicequestore Rocco Schiavone è tornato in azione. E Marco Giallini è sul set. Sono, infatti, iniziate le riprese della quarta stagione di Rocco Schiavone, la serie prodotta da Cross Productions e Rai Fiction che si gira tra la Valle d’Aosta e Roma. La fiction è tratta dai gialli bestseller di Antonio Manzini ed è basata sulle vicissitudini di Rocco Schiavone, un vicequestore aggiunto della polizia dal carattere duro e alquanto collerico, trasferito da Roma ad Aosta per motivi disciplinari. In particolare, le nuove puntate – in onda su Raidue nella prossima stagione tv – si rifanno ai libri Rien ne va plus e Ah l’amore l’amore, rispettivamente l’ottavo e il nono romanzo delle serie dedicata a Rocco Schiavone che sul piccolo schermo ha – appunto – il volto dell’attore Marco Giallini.

In queste nuove puntate – secondo le trame dei romanzi – il vicequestore si ritroverà a indagare alla sparizione di un furgone portavalori, che trasporta tre milioni di entrate del casinò di Saint Vincent: l’unico testimone è una guardia che, però, si trova in stato confusionale. Da qui tornano a galla vecchi casi dove ancora aleggiano punti oscuri ma il vero problema di Rocco sarà un altro: è sempre più sotto la lente d’ingrandimento del Viminale e teme che vengano ritrovate le prove di alcuni suoi atti molto illeciti (anche se effettuati, ovviamente, ai fini della giustizia). In uno scontro a fuoco Rocco resterà ferito e le sue condizioni appariranno molto gravi. Ma anche dal letto di ospedale Schiavone continuerà a fare il poliziotto. In questa quarta serie, diretta da Simone Spada, Rocco ritroverà tutta la sua squadra: gli agenti Michele Deruta (Massimiliano Caparra), Domenico D’Intino (Christian Ginepro), Ugo Casella (Gino Nardella), Antonio Scipioni (Alberto Lo Porto) e il fidato Italo Pierrot (Ernesto D’Argenio), oltre a Caterina Rispoli (Claudia Vismara) che in questi nuovi episodi si trova ancora più al centro della trama.

Anche in questi nuovi episodi la sceneggiatura è curata dallo stesso Manzini coadiuvato da Maurizio Careddu. "Covid o non Covid, abbiamo trovato il modo per ripartire in sicurezza e siamo già molto contenti delle immagini di Schiavone che ci arrivano da Aosta" afferma il produttore Rosario Rinaldo.