Via Francigena, a passo lento sui cammini dello spirito
Via Francigena, a passo lento sui cammini dello spirito

Non contano la velocità e le performance. Perché muovere un passo dopo l’altro non è fare dell’agonismo: è cercare l’essenza e l’autenticità in sé stessi, nei propri pensieri, nei paesaggi che si attraversano. E in questo, la Via Francigena è molto di più di un noto itinerario di fede e pellegrini che in passato collegava Canterbury a Roma: è un cammino culturale che accende i riflettori sui panorami e si capolavori d’arte che gli fanno da cornice. E questo spiega l’interesse che in Piemonte sta assumendo questo storico tracciato ramificato in 4 diversi percorsi: la Via Francigena di Sigerico che comprende l’Anfiteatro morenico di Ivrea, la Via Francigena della Val di Susa che nel tratto Moncenisio-Arles si collega al Cammino di Santiago di Compostela; il percorso che da Torino porta a Vercelli; e la tratta che attraversa il Monferrato Astigiano e quello Alessandrino.