Le migliori località in Lombardia per il trekking
Le migliori località in Lombardia per il trekking

Passeggiare in autunno nei boschi può essere un’esperienza indimenticabile, i colori delle foglie e della vegetazione regalano panorami unici. Qui segnaliamo le mete migliori per fare trekking in Lombardia nella stagione autunnale, posti incantevoli e facili da raggiungere per un’escursione all’aria aperta e una gita fuori porta con la famiglia.

 

Trekking in autunno in Lombardia, dove andare

Sono tanti i posti in cui è possibile effettuare un’escursione in Lombardia per godere della natura incontaminata dei boschi e del foliage autunnale, ricco di fascino e capace di regalare relax e spunti interessanti anche agli appassionati di fotografia.
Il bosco accanto al lago di Sartirana in provincia di Lecco, ad esempio, è perfetto per le passeggiate e per ammirare da vicino diverse specie di uccelli.
Molto suggestiva è anche la foresta de Bagni di Masino, in località Valmasino (SO): una fitta rete di sentieri che attraversano il bosco e regalano foliage multicolore.
Stesso discorso vale per le faggete del Monte Generoso, in provincia di Como e il Parco della Collina di San Colombano sul Lambro, con percorsi di trekking tra boschi, prati e vigneti adatti a tutti gli appassionati e da percorrere anche in bicicletta.

 

Altre idee per le passeggiate nei boschi in Lombardia

Il parco dell’Adda e la foresta della Val di Scalve, tra le province di Bergamo e Brescia, sono ricchi di itinerari e sentieri per il trekking in autunno, con diverse tipologie di boschi e a due passi dalle montagne. Anche nella parte sud della Lombardia non mancano gli spunti per le passeggiate all’aria aperta da ottobre a dicembre.
La foresta Carpaneta in provincia di Mantova – al cui interno è presente anche un parco tematico – e i boschi dell’Oltrepò Pavese, offrono panorami mozzafiato a chi ama la natura e i colori dell’autunno.

 

Consigli per il trekking in autunno

Fare trekking in autunno vuol dire anche prestare maggiore attenzione quando si organizza un’escursione. Diventa fondamentale, innanzitutto, documentarsi sulle condizioni meteo previste: la stagione autunnale può riservare temporali e piogge torrenziali con problemi relativi alla sicurezza dei sentieri e delle possibili frane.
Anche l’equipaggiamento per effettuare delle passeggiate in tranquillità e strategico: fondamentale indossare qualcosa di pesante ma traspirante, con pantaloni lunghi e giacche impermeabili.
Ultimo ma non meno importante aspetto da considerare è l’orario in cui si effettuano le escursioni: meglio il mattino perché le ore di luce sono poche e bisogna quindi sfruttare al massimo la prima parte della giornata, mettendo in conto anche soste e imprevisti che allungano i tempi.