RICETTA D’AUTORE, Riso, aneto, Trentodoc  e polvere di porcini
RICETTA D’AUTORE, Riso, aneto, Trentodoc e polvere di porcini

Ingredienti per 8 persone

Difficoltà: alta

Tempo: 60 minuti

 

Per il liquido di cottura:

• 150 olio extra vergine di oliva Garda Trentino Dop

• 6g aglio

• 600g brodo

• 750 Chardonnay

• 6g sale

 

Fate sfrigolare l’aglio nell’olio quindi aggiungete il brodo e fate ridurre di un terzo, aggiungete anche il vino e fate nuovamente ridurre di un terzo. Filtrate privando il liquido dell’aglio ed emulsionate, quindi riservate ed usate per cuocere il riso.

 

Per la crema di aneto:

• 120g aneto

• 200g brodo

• 200g patate cotte

• 150g olio extra vergine di oliva Garda Trentino Dop

• 6g sale

• 1 spicchio di aglio

 

Frullate tutto in un mixer fino ad ottenere una crema liscia che userete in mantecatura ed abbiate cura di mantenere i gambi di aneto che userete passandoli nella polvere di porcini per poi disporli sul riso.

 

Per la polvere di porcini:

• 50g porcini essiccati

 

Reidratate per 10 minuti in acqua i porcini essiccati, levateli e passateli in padella con una noce di burro uno spicchio d’aglio e un rametto di timo, quindi quindi cuoceteli per 5 minuti e frullateli. Stendete su una carta da forno e fate essiccare a bassa temperatura poi frullate fino a renderle in polvere.

Per il riso:

• 240g Riso Carnaroli Riserva del Fondatore GALLO

 

Cuocete il riso nel tradizionale per 13 con il liquido di cottura, mantecatelo con la crema di aneto ed appena una punta di Grana Padano, disponetelo nei piatti e terminatelo con i gambi di aneto passati nella polvere di porcini.

Il vino da abbinare

Trentodoc Moser 51,151

Solo uve Chardonnay per profumi di mela, pera e agrumi e un assaggio elegante con finale di mandorla

Spumante brut • 22 euro