Uno scorcio del Lago di Bracciano e la natura che lo circonda
Uno scorcio del Lago di Bracciano e la natura che lo circonda
Una passeggiata rilassante ma intensa in bicicletta lungo i boschi che circondano il lago di Bracciano e arriva in prossimità della città metropolitana di Roma. La ciclovia dei boschi è un percorso nel verde attraverso faggeti, castagneti, pinete e boschi misti che misura quasi 20 km e si percorre in circa due ore e mezza. L’itinerario è semplice ma è indispensabile una bici da trekking o una mountain bike per affrontarlo in totale sicurezza.


Il percorso della ciclovia dei boschi

La partenza del percorso cicloturistico dei boschi, a pochi passi dal lago di Bracciano, nel Lazio, inizia dal parcheggio della stazione ferroviaria di Oriolo Romano, in provincia di Viterbo. L’arrivo è fissato al campo sportivo di Trevignano Romano, nel territorio della Città metropolitana di Roma. L’intero itinerario è lungo quasi 18 km e si sviluppa attraverso splendidi boschi di faggi e castagni, attraversa una splendida pineta e – nella parte finale – da la possibilità ai cicloamatori di pedalare costeggiando la cinta craterica dei Monti Sabatini.
Si tratta di un percorso quasi totalmente pianeggiante e classificato come facile nella scala di difficoltà: a andatura lenta si completa in circa due ore e mezza e incrocia molti altri percorsi cicloamatoriali.


Consigli utili per affrontare il percorso

La ciclovia dei boschi, nonostante il percorso sia semplice e adatto a tutti, va affrontato con una bici in completa efficienza e, preferibilmente, ammortizzata. Il sentiero, infatti, presenta un fondo stradale di sterrato abbastanza sconnesso per quasi la totalità del percorso, con fossi e pozzanghere che rendono la bici instabile: è meglio dotarsi di una bici da trekking o una mountain bike.
Altro consiglio utile per affrontare la ciclovia è quello di dotarsi di una buona quantità di acqua da bere (sono poche, infatti, le possibilità di rifornirsi lungo l’itinerario) e portare con sé un kit di meccanico per rimediare ad eventuali forature e guai meccanici alla bicicletta dovuti alle sconnessioni del percorso. Il punto di partenza, la stazione ferroviaria di Oriolo Romano, consente infine di raggiungere facilmente il percorso con treni adibiti al trasporto ciclabile.