IL RICHIAMO al mare, la bellezza e l’ingegno celebrati dal Padiglione Italiano di Expo 2020 si traducono nelle sinuose e innovative forme di un pianoforte. Si tratta di “M Liminal” (nella foto in basso), strumento autenticamente Made in Italy costruito appositamente per questa occasione da Fazioli, la storica fabbrica di pianoforti di Sacile (Pordenone). La forma del fianco di “M Liminal“ suggerisce il profilo di un’onda, ma anche quello di un’imbarcazione. Gli abbinamenti cromatici, i riflessi sulle superfici e l’uso di materiali inediti ricordano lo specchio abbacinante delle acque illuminate dal sole. Non solo: questo esclusivo strumento rappresenta proprio quel ‘miglior ingegno italiano’ che il Padiglione intende omaggiare. Fazioli si contraddistingue infatti, oltre che per la peculiarità...

IL RICHIAMO al mare, la bellezza e l’ingegno celebrati dal Padiglione Italiano di Expo 2020 si traducono nelle sinuose e innovative forme di un pianoforte. Si tratta di “M Liminal” (nella foto in basso), strumento autenticamente Made in Italy costruito appositamente per questa occasione da Fazioli, la storica fabbrica di pianoforti di Sacile (Pordenone). La forma del fianco di “M Liminal“ suggerisce il profilo di un’onda, ma anche quello di un’imbarcazione. Gli abbinamenti cromatici, i riflessi sulle superfici e l’uso di materiali inediti ricordano lo specchio abbacinante delle acque illuminate dal sole. Non solo: questo esclusivo strumento rappresenta proprio quel ‘miglior ingegno italiano’ che il Padiglione intende omaggiare. Fazioli si contraddistingue infatti, oltre che per la peculiarità e il fascino del suo prodotto – il pianoforte a coda e da concerto – per la forte specializzazione e la costante ricerca scientifica in un campo solo apparentemente ancorato alla tradizione.

Le forme asimmetriche di “M Liminal“ danno vita a soluzioni del tutto inedite, dimostrando l’abilità tecnica del costruttore e la capacità di rispondere con l’innovazione agli stimoli provenienti dal mondo del design. Tra le creazioni di maggior successo nella collezione di pianoforti speciali Fazioli, “M Liminal“ traduce anche il tema “Beauty connects People”, rappresentando un potenziale fulcro di aggregazione nello spazio espositivo per i suoi connotati estetici e funzionali. In qualità di sponsor silver del Padiglione Italiano, Fazioli ha messo a disposizione un pianoforte da concerto di forma classica – un modello tre quarti coda F212 bianco – che sarà sul palco in occasione degli eventi organizzati dal Padiglione Italiano nel Dubai Millennium Amphitheatre. Anche l’anima green di Fazioli si armonizza ai principi di Expo Dubai 2020: già dal 2011 infatti, grazie all’impianto fotovoltaico che ricopre lo stabilimento di Sacile (nella foto in alto), si ricava dal sole quasi la metà del fabbisogno energetico, portando al risparmio di più di una tonnellata di emissioni di anidride carbonica per ogni pianoforte prodotto. Inoltre, i legni impiegati per la realizzazione degli strumenti provengono esclusivamente da fornitori certificati che garantiscono di seguire comportamenti etici nella gestione delle foreste.

L’azienda è nata nel 1981 per iniziativa di Paolo Fazioli, ingegnere e pianista, con l’obiettivo di dimostrare che il pianoforte, come ogni altra opera dell’ingegno umano, può essere soggetto a sviluppo tecnico scientifico senza che ciò costituisca un tradimento verso quel glorioso passato che ne ha scritto la storia. Un passato che si fonde con il presente e con il futuro grazie alla passione per la musica, competenza scientifica, abilità artigianale, continua ricerca tecnologica e severa selezione dei materiali, caratteristiche che hanno consentito a Fazioli di conseguire la certificazione internazionale di qualità ISO-9001. La fabbrica di Sacile si trova in una zona che vanta un’antica e prestigiosa tradizione nell’arte della lavorazione del legno, eseguita da un gruppo di artigiani altamente qualificati che lavorano con passione ogni giorno per creare le loro opere d’arte. Oggi l’azienda è composta da un team di 50 persone e la produzione oscilla intorno alle 140 unità annue, raggiungendo, oltre al mercato europeo e nordamericano, anche Cina, Russia, Estremo Oriente, Sud America, Sud Africa e Nuova Zelanda.

La gamma di pianoforti a coda Fazioli – che va dal più piccolo F156 (lungo 156 cm) al più grande F308 (lungo 308 cm) – offre tutte le caratteristiche riconosciute come le più avanzate: meccanica duttile e scattante, suono potente, espressivo, ricco di colori, di lunga durata, reattivo al tocco del pianista e bilanciato nei diversi registri. Grazie alla combinazione di metodi tradizionali e tecnologia all’avanguardia, Fazioli è in grado di applicare qualsiasi variazione estetica al pianoforte, soddisfacendo la richiesta di chi desidera avere uno strumento unico e personalizzato.