di Giuseppe Tassi Bellezza e mobilità sostenibile. Maserati presenterà questo fantastico binomio all’Expo di Dubai, la rassegna mondiale che scruta il futuro e ne anticipa le tendenze. Un suggestivo angolo del padiglione italiano sarà dedicato al brand del Tridente, come simbolo di un Paese che vuole promuovere a livello internazionale i valori della mobilità sostenibile. È un progetto che sembra tagliato apposta per un mondo nuovo, dove si tagliano le emissioni di gas nocivi, si adottano politiche verdi, si riciclano i materiali in modo virtuoso: temi centrali,...

di Giuseppe Tassi

Bellezza e mobilità sostenibile. Maserati presenterà questo fantastico binomio all’Expo di Dubai, la rassegna mondiale che scruta il futuro e ne anticipa le tendenze. Un suggestivo angolo del padiglione italiano sarà dedicato al brand del Tridente, come simbolo di un Paese che vuole promuovere a livello internazionale i valori della mobilità sostenibile. È un progetto che sembra tagliato apposta per un mondo nuovo, dove si tagliano le emissioni di gas nocivi, si adottano politiche verdi, si riciclano i materiali in modo virtuoso: temi centrali, questi, nella filosifia dell’Expo 2020 Dubai.

Tutti i nuovi modelli di Maserati saranno sviluppati, ingegnerizzati e prodotti al 100 per cento in Italia e adotteranno sistemi a propulsione elettrica, ibridi e a batteria, in grado di coniugare l’innovazione con il design e le alte prestazioni, tipiche del marchio del Tridente. Il tutto in linea con il Dna Maserati e la sua capacità di reinterpretare i valori tradizionali attraverso l’innovazione tecnologica e un design unico. Chi comprerà Maserati elettrificate o a impatto zero non rinuncerà a esclusività, prestazioni e stile. Innovazione, passione e italianità come precetto e punti di riferimento del nuovo corso. "Per il nostro marchio – spiega Davide Grasso, ceo di Maserati – questo è un momento di costruzione. Abbiamo inaugurato una nuova era, proiettati nel futuro. Maserati ha tutte le caratteristiche del Made in Italy: genialità e capacità di reinventarsi, senza rinnegare le proprie radici. Siamo onorati di accompagnare l’italia ad Expo 2020 Dubai".

Design, bellezza e sostenibilità sono al centro del progetto di elettrificazione del Tridente e ben si sintetizzano nelle nuove Ghibli e Levante Hybrid, due gioielli di casa Maserati, che oggi aggiungono un’anima nuova. Con il motore elettrico a 48 Volt, che ottimizza il rendimento del propulsore termico e riduce in modo importante emissioni e consumi, Ghibli e Levante si proiettano verso un futuro più sostenibile e in pista o su strada non perdono un grammo di grinta. Anzi sono più prestazionali delle sorelline termiche. E presto, grazie al lavoro dell’Innovation Lab di Modena, dove si studiano ed elaborano modelli virtuali, avremo le nuove Gran Turismo e Gran Cabrio 100 per cento elettriche. E con loro anche la supercar MC20, autentico gioiello del marchio, avrà una versione a impatto zero.

Un investimento da 800 milioni di euro focalizza su Torino Mirafiori lo sviluppo del progetto elettrico. E alla scelta verde si sposa la scelta dei materiali per gli interni delle nuove auto, in gran parte realizzati con materiali e plastiche riciclate. Il tutto in un modello di fabbrica virtuosa che vuole abbassare in modo sistematico le emissioni. È davvero un cammino verso un mondo nuovo quello intrapreso da Maserati; e l’Expo un perfetto punto di partenza con vista sul futuro.