La Campania sarà tra i protagonisti dell’Expo di Dubai, vetrina mondiale di idee, progetti e modelli innovativi. "Saremo presenti nel Padiglione Italia – spiega il presidente della regione, Vincenzo De Luca – attraverso momenti istituzionali e laboratori culturali con iniziative che per due settimane, una a dicembre e una a febbraio, la troupe del regista Gabriele Salvatores ha raccontato...

La Campania sarà tra i protagonisti dell’Expo di Dubai, vetrina mondiale di idee, progetti e modelli innovativi. "Saremo presenti nel Padiglione Italia – spiega il presidente della regione, Vincenzo De Luca – attraverso momenti istituzionali e laboratori culturali con iniziative che per due settimane, una a dicembre e una a febbraio, la troupe del regista Gabriele Salvatores ha raccontato il nostro territorio attraverso bellezze, eccellenze, tradizioni e innovazioni. Per la cultura, il teatro San Carlo, un’eccellenza che ci invidiano in tutto il mondo; mentre Ravello e la Costiera Amalfitana racconteranno la nostra grande bellezza, i nostri paesaggi, i luoghi visitati da turisti provenienti da ogni parte del globo. Pompei invece sarà la nostra storia e tutto questo troverà spazio nel percorso del Belvedere".

Ma la Campania porterà a Dubai anche tante altre eccellenze che, osserva De Luca, "coniugano tradizione e innovazione: il Presepe Artistico Napoletano, la Pasta di Gragnano e il Cibo dello Spazio si inseriranno nella sezione del Saper Fare Italiano. Expo Dubai – conclude il governatore – è un’occasione straordinaria per connettere il nostro territorio con le tendenze economiche globali. Abbiamo pertanto deciso di sostenere la presenza del tessuto imprenditoriale campano con due strumenti di promozione internazionale e una serie di altre iniziative per favorire la rappresentanza del nostro ecosistema della ricerca e dell’innovazione".

C’è tanto Mezzogiorno a Dubai e non poteva certo mancare la capitale di quest’area: Napoli, e con essa, la Campania, con le sue straordinarie bellezze storiche e paesaggistiche che la poesia del regista premio Oscar ha tradotto in immagini. Ma ci sarà anche il ‘genio’ napoletano, campano, in quella sezione che esalta il Saper fare italiano e che la Campania coniugherà tra gusto e artigianato artistico. Tra tradizione e innovazione. Mettendosi, appunto, al centro del Mediterraneo e in connessione con tutto il mondo.