Martedì 23 Luglio 2024
ALESSANDRO FARRUGGIA
Esteri

Ucraina: ricognizioni in forze di Kiev, ma non è ancora l’attacco vero. Cosa sta succedendo

Pesanti scontri al sud, attorno a Bakhmut e verso Svatovo. La situazione sul campo

Roma, 5 giugno 2023 – Non è ancora la grande offensiva, ma le forze armate ucraine stanno avviando una serie di ricognizioni in forze condotte mentre prosegue lo “shaping”, il modellamento del campo di battaglia con attacchi d’artiglieria condotto dietro le linee nemiche per cercare di distruggere con artiglieria, Himars e droni qundi più depositi di armi e carburante, posti di comando e controllo e concentrazioni di truppe o postazioni di artiglieria possibili.

Scontri tra Wagner ed esercito russo. I mercenari: “Ci hanno sparato contro"

Approfondisci:

Ucraina news, Mosca: “Respinta grande offensiva”. Kiev: “Guadagniamo terreno a Bakhmut”

Ucraina news, Mosca: “Respinta grande offensiva”. Kiev: “Guadagniamo terreno a Bakhmut”

“Le forze ucraine - osserva l’Instiute for the Study of War (ISW) in un rapporto che potete trovare integrale qui - hanno condotto attacchi locali di terra e, secondo quanto riferito, hanno ottenuto guadagni tattici limitati nella parte occidentale dell'Oblast di Donetsk e nella parte orientale dell'Oblast di Zaporizhia il 4 giugno. I filmati geolocalizzati pubblicati il 4 giugno mostrano che le forze meccanizzate ucraine hanno compiuto avanzamenti limitati a nord-est di Rivnopil. Milblogger russi hanno affermato che le forze ucraine hanno attaccato in direzione di Pryyutne (15 km a sud-ovest di Velyka Novosilka) e Makariivka (entro 4 km a sud-ovest di Velyka Novosilka) e hanno catturato Novodarivka (14 km a sud-ovest di Velyka Novosilka) e Neskuchne (2 km a sud-ovest di Velyka Novosilka). Alcuni milblogger russi hanno affermato che le forze ucraine hanno sfondato la prima linea di difesa russa e sono avanzate per 500 metri o tre chilometri in quest'area. Al momento non ci sono prove visive di queste notizie. La lingua di queste notizie suggerisce che le forze russe abbiano perso le loro posizioni anche a Levadne (18 km a sud-ovest di Velyka Novosilka). Le fonti russe hanno ampiamente affermato che i contrattacchi localizzati ucraini erano operazioni di ricognizione in forze”.

Ucraina, la mappa Isw
Ucraina, la mappa Isw

Leggermente diversa una ricostruzione giornalistica ucraina, secondo la quale gli ucraini hanno lanciato tra gli oblast di Donetsk e Zaporizhia una serie di assalti meccanizzati. Durante la prima fase dell'operazione offensiva, gli ucraini hanno aperto due linee di attacco: verso Novodarivka e Neskuchne. Fonti russe hanno riferito che gli ucraini hanno schierato fino a due compagnie di fucilieri motorizzati con alcuni carri armati T-72. Di conseguenza, le difese russe sono state violate e le truppe russe hanno ripiegato.

Poco dopo gli ucraini hanno lanciato la seconda fase dell'operazione offensiva aprendo quattro linee di attacco: verso Levadne, Pryiutne, Storozheve e Rivnopil. Ancora una volta, gli ucraini optarono per l'utilizzo di unità di piccole compagnie per ciascuno degli attacchi.

Nel caso dei primi due attacchi, gli ucraini sono riusciti a penetrare per 3 km nell'oblast, ma hanno incontrato delle mine e hanno scelto di ritirarsi. A Storozheve, le forze russe hanno ricevuto rinforzi che hanno permesso loro di contrastare rapidamente l'assalto grazie ai numerosi insediamenti circostanti. Dopo un breve ingaggio, le forze ucraine si sono ritirate.

Infine, a Rivnopil, gli ucraini sono caduti in una trappola e hanno affrontato un fuoco d'artiglieria schiacciante. Di conseguenza, gli ucraini hanno perso un carro armato e nove veicoli. “Nel complesso - si osserva a Kiev - gli ucraini sono riusciti ad avanzare di due e, in alcune aree, di cinque chilometri in un giorno e a mettere in sicurezza due insediamenti. Finora si è trattato solo di un'operazione di ricognizione in forze, poiché le unità d'assalto erano molto leggere. Gli ucraini non hanno utilizzato unità d'assalto esperte o attrezzature pesanti occidentali, ma sono comunque riusciti a scavare diversi chilometri in un colpo solo”.

E ci sono movimenti anche in altre aree del fronte. “Le forze ucraine e russe - osserva l’ISW - hanno dichiarato di aver ottenuto guadagni territoriali limitati sulla linea Kupyansk-Svatove il 4 giugno. Il generale Syrskyi ha dichiarato che le forze ucraine sono riuscite ad avanzare di 400 metri in un'area non specificata in direzione di Svatove e hanno liberato un'area significativa della foresta di Ivanivskyi. Fonti russe hanno affermato che le forze ucraine hanno condotto operazioni offensive nei pressi di Avdiivka il 4 giugno. I milblogger russi hanno affermato che le forze russe hanno respinto gli attacchi di terra ucraini nei pressi di Opytne (3 km a sud-ovest di Avdiivka) e Vodyane (7 km a sud-ovest di Avdiivka)”.

Questa è la situazione aggiornata a questa mattina, nelle prossime ore ci sono da attendersi altri sviluppi.