Sabato 22 Giugno 2024

Messico, assassinata sindaca di Cotija appena 24 ore dopo l’elezione della prima donna presidente

Yolanda Sànchez vittima di un attacco armato. Operazione di sicurezza per catturare i responsabili

Città del Messico, 4 giugno 2024 – La sindaca di una città del Messico occidentale è stata assassinata, appena 24 ore dopo l'elezione della prima donna presidente Sheinbaum. Il governo dello stato di Michoacan ha condannato l'omicidio "della presidentessa municipale” di Cotija, Yolanda Sánchez

Approfondisci:

Messico, la neo eletta Sheinbaum: “Io prima presidente donna. Rispetteremo le diversità”

Messico, la neo eletta Sheinbaum: “Io prima presidente donna. Rispetteremo le diversità”

La regione ha condannato su X "l'omicidio della Presidente municipale di Cotija, Yolanda Sànchez Figueroa", aggiungendo che è in corso un'operazione di sicurezza per catturare i responsabili.

In base alle prime informazioni, Sanchez è stata vittima di un attacco armato. "È stata avviata un'operazione di sicurezza coordinata con le agenzie federali per individuare i responsabili dell'episodio”, ha affermato la segreteria di Pubblica sicurezza dello Stato di Michoacán.

Le elezioni in Messico
Le elezioni in Messico

Avvocato e consulente legale in diritto civile, con esperienza nel settore agricolo, Sánchez è stata la prima donna ad assumere la presidenza municipale di Cotija, grazie alla vittoria alle elezioni di giugno 2021, dove ottenne 3.486 voti. Entrata in carica il 1 settembre 2021, espresse subito la sua gioia di essere la prima donna sindaco del comune, da lei descritto come "terra di santi, culla di giramondo, di gente di lavoro, di lotta e di buona volontà”. La sindaca era stata bersaglio della criminalità organizzata anche in passato: il 23 settembre 2023 venne sequestrata da presunti membri del cartello della droga Jalisco Nuova Generazione mentre si trovava nel comune di Zapopan a Jalisco, Stato confinante di Michoacán. Sánchez venne liberata tre giorni dopo e il suo rapimento portò all'arresto di tre uomini. 

Un altro assassinio - quello di un candidato sindaco – era avvenuto nello stato meridionale messicano di Oaxaca, poche ore dopo la chiusura delle urne per le elezioni generali. Yonis Banos, candidato locale nella città di Santo Domingo Armenta, è stato ucciso nella sua casa poco prima di mezzanotte.