Venerdì 14 Giugno 2024

Pelé: il 2 gennaio la veglia funebre, ma la madre centenaria non sa della morte del figlio

La salma sarà esposta per 24 ore nello stadio Urbano Caldeira di Santos. Martedì 3 gennaio il funerale inizierà con un lungo corteo per le vie della città

San Paolo (Brasile), 1 gennaio 2023 - Lunedì 2 gennaio, alle 10 del mattino, inizia la veglia funebre per Pelé nello stadio Urbano Caldeira di Santos (era stato lo stesso leggendario attaccante a chiedere questo omaggio sul 'suo' campo) e la bara arriverà direttamente dall'ospedale Albert Einstein di San Paolo, dove la leggenda del calcio si è spenta il 29 dicembre.

Leggi anche: Pelé: oggi veglia funebre, la diretta. "Ci sarà anche il presidente Lula"

La salma sarà esposta per 24 ore e il Brasile si accinge così a dare il suo lungo addio a O Rey. Eppure la madre del grande calciatore, la centenaria Maria Celeste Arantes, ancora non sa nella morte del figlio. Essendo poco cosciente e molto fragile, la notizia non le è stata data. Ma martedì 3 gennaio, dopo la veglia, avrà inizio il funerale: la salma verrà portata in auto in corteo per le vie della città, scortata da Vigili del fuoco e Polizia militare, e una sosta verrà fatta proprio davanti alla casa della madre. 

Una statua di Pelé a Santos (Brasile)
Una statua di Pelé a Santos (Brasile)

La sepoltura

Dopo la veglia e il corteo, la salma verrà tumulata nel cimitero verticale Memorial Necropole Ecumenica, a cui saranno ammessi solo i parenti più stretti. Pelé ha scelto una tomba al nono piano, in omaggio al numero di maglia del defunto padre Dondinho che faceva il centravanti, da dove si può vedere dall'alto il Vila Belmiro.

L'omaggio dei tifosi

Sullo stadio della città di oltre 400mila abitanti convergeranno decine di migliaia di tifosi per l'omaggio alla leggenda del calcio mondiale. Sul terreno di gioco sono state allestite due tende: una per la famiglia e gli amici più stretti, accanto alla bara posta al centro del campo, un'altra per Vip e autorità, tra cui l'appena insediato presidente brasiliano, Inacio Lula da Silva, tifosissimo del Corinthians, e quello della Fifa, Gianni Infantino. Non potrà esserci invece Neymar, trattenuto dagli impegni con il Psg.

Il Santos non ritirerà la maglia numero 10

Intanto il Santos ha fatto sapere che non ritirerà la maglia numero 10 anche se resterà legata per sempre al nome del suo giocatore-simbolo. L'annuncio è stato dal presidente del club Andres Rueda, il quale ha ricordato che lo stesso Pelé nel 2017 si era espresso a favore di questa scelta.