Harry e Meghan in Marocco (Ansa)
Harry e Meghan in Marocco (Ansa)

Rabat, 25 febbraio 2019 - Il principe Harry e Meghan Markle, in visita in Marocco, oggi hanno incontrato i giovani disabili aiutati con la Riabilitazione equestre, dove il cavallo è il mezzo terapeutico, in un centro sportivo ippico della capitale Rabat.  

Per la coppia reale si tratta dell'ultima trasferta all'estero prima della nascita del primogenito, prevista in aprile. Giunti sabato sera, ieri hanno visitato una scuola nella città marocchina di Asni, nella catena montuosa dell'Atlante, per incoraggiare le adolescenti a proseguire con l'istruzione nonostante le difficoltà. Il principe e la duchessa infatti hanno incentrato la loro visita sull'istruzione, la condizione delle donne e l'integrazione giovanile, temi cari ad entrambi.

image

Sempre ieri il principe e la consorte, in elegante abito lungo beige, avevano chiuso la giornata incontrando imprenditrici e atlete dei Giochi paralimpici a un ricevimento organizzato alla residenza dell'ambasciatore britannico a Rabat. (VIDEO)

Nella visita al centro sportivo di oggi l'ex attrice americana indossava un blazer kaki, jeans e stivali da equitazione. Si nota ancora il tradizionale tatuaggio all'henne che si era fatto fare in occasione della visita nel villaggio delle montagne a Sud di Marrakesh. Poi a "Villa degli Ambasciatori", una famosa guest house di Rabat, Harry e Meghan hanno poi potuto gustare le specialità marocchine preparate da giovani in difficoltà, supervisionati dal celebre chef marocchino Moha. Domani mattina la partenza per l'Inghilterra.

HARRY ECOLOGISTA - Il principe Harry ha invitato a evitare le bottiglie di plastica monouso durante la sua visita alla Kasba degli Oudaia. Quest'ultimo è il quartiere fortificato di Rabat, fondato nel secolo XII dai Mori espulsi dalla Spagna. Per la visita speciale il quartiere era stato allestito con una serie di dimostrazioni dell'artigianato marocchino. Harry e la moglie Meghan hanno ascoltato i raccondi degli artigiani. Poi parlando del riuso con un imprenditore, il principe lo ha invitato a "mettere maggiore pressione alle grandi aziende che ancora producono bottiglie di plastica monouso".

SALUTI E REGALI - La coppia reale ha ricevuto anche dei regali: un poof in pelle cucito a mano, un piatto di bronzo e alcuni quadri con i due nomi scritti in calligrafia araba. In ogni occasione Harry ha sfoggiato il suo saluto 'alla marocchina', portandosi la mano al cuore dopo aver stretto quella dell'interlocutore.

VISITA VOLUTA DALLA REGINA, CON MEDICI A SEGUITO - Nonostante le polemiche in patria, anche sull'opportunità di visita ufficiale della coppia con lei di sette mesi, Harry e Meghan stanno in realtà seguendo una precisa richiesta di Elisabetta II, che li ha mandati di persona in Marocco. Non senza far accompagnare la 37enne americana, che partorirà in primavera, da un'equipe medica. E quasi cento giornalisti.