Mercoledì 29 Maggio 2024
ALESSANDRO FARRUGGIA
Esteri

Israele e il segreto degli F35 che hanno fatto strage di droni iraniani

Aerei così veloci potrebbero sembrare sovradimensionati per colpire i lentissimi mezzi senza pilota di Teheran

Roma, 14 aprile 2024 – La prova generale fu fatta nel marzo del 2021. Due droni Shahad 197 furono lanciati dall’Iran verso Israele, per testarne le capacità di difesa, e Tsahal, le forze di difesa israeliane, decisero di far levare il volo due F35 dalla base di Nevatim, nel deserto del Negev. Così avuta l’autorizzazione dell’aeronautica militare giordana che ne aveva segnalato l’arrivo a Tel Aviv dopo il sorvolo del suo spazio aereo, i caccia ingaggiarono i due droni e li abbatterono. Gli F35 sono stati testati con successo anche contro missili da crociera, come ha testimoniato l’intercettazione e l’abbattimento di un missile da crociera lanciato dagli Houthi verso Eilat lo scorso 2 novembre

L’Iran minaccia Israele: “Pronti ad usare un’arma mai usata prima”

Approfondisci:

Teheran: “Taglieremo ogni mano che ci attaccherà”. Israele si prepara a colpire l’Iran. Netanyahu: “Vendetta da gustare fredda”

Teheran: “Taglieremo ogni mano che ci attaccherà”. Israele si prepara a colpire l’Iran. Netanyahu: “Vendetta da gustare fredda”
Approfondisci:

L’ambasciatore Massolo: "Hamas alzerà il prezzo e Netanyahu ricucirà il rapporto con gli Usa"

L’ambasciatore Massolo: "Hamas alzerà il prezzo e Netanyahu ricucirà il rapporto con gli Usa"
Approfondisci:

Tel Aviv, incubo passato. Balli di gruppo sulla spiaggia dopo la lunga notte di paura

Tel Aviv, incubo passato. Balli di gruppo sulla spiaggia dopo la lunga notte di paura
I droni iraniani e un F35 (Ansa)
I droni iraniani e un F35 (Ansa)
Approfondisci:

Perché l’Iran ha attaccato Israele?

Perché l’Iran ha attaccato Israele?

Lo stesso è avvenuto – su scala ben maggiore – la scorsa notte, con una efficacia notevole per degli aerei così veloci che potrebbero sembrare sovradimensionati per colpire i lentissimi droni iraniani. Il segreto è nel radar di fuoco, l’AN-APG81, che ha capacità di identificare con successo target come i missili da crociera – che volano velocemente e a bassa quota – e persino come i droni che volano a bassa quota e lentamente. Il radar di tiro ha dimostrato di potersi interfacciare alla perfezione con l’Elecvtro optical targeting sistem dell’F35 e di consentire un sistematico abbattimento utilizzando sia i missili aria aria in dotazione degli F35 israeliani – AIM 9X Sidewinder e AIM 120 AMRAAM – sia con il cannoncino Gatling da 3600/4200 colpi al minuto, più che adeguato  ad abbattere un drone.

Approfondisci:

Come funziona lo scudo israeliano, capace di intercettare e distruggere ondate di droni

Come funziona lo scudo israeliano, capace di intercettare e distruggere ondate di droni

Pensato per target molto più sfidanti, l’F35 , grazie al super radar, si è rivelato efficace anche contro droni e missili da crociera, integrandosi alla perfezione con le batterie missilistiche israeliane, con il vantaggio di poter operare al di fuori dello spazio aereo israeliano, quindi tenendo lontana la minaccia.  

Approfondisci:

Il prezzo della benzina torna a 2 euro. L’Iran (per ora) non incide. “Ma nello scenario peggiore si vola a 3 euro”

Il prezzo della benzina torna a 2 euro. L’Iran (per ora) non incide. “Ma nello scenario peggiore si vola a 3 euro”