Alluvioni in Giappone: il salvataggio di una persona (Ansa)
Alluvioni in Giappone: il salvataggio di una persona (Ansa)

Roma, 14 agosto 2021 - Massima allerta a causa del maltempo in Giappone dove le autorità sono arrivate a lanciare un ordine di evacuazione per oltre 1,4 milioni di persone. Le pioggie torrenziali che da giorni si verificano nella zona occidentale del Giappone stanno provocando frane e inondazioni mentre si contano un morto e due dispersi

Strade allagate nella città di Saga (Ansa)

Le autorità di Hiroshima e della parte settentrionale del Kyushu hanno emesso il massimo livello di allarme dopo che l'agenzia meteorologica locale ha registrato la caduta di quantità di pioggia senza precedenti mettendo a rischio una zona dove risiedono circa 1,42 milioni di persone: a loro è rivolto ordine di evacuazione diffuso dalla tv pubblica Nhk, con l'invito a lasciare il prima possibile le proprie case e spostarsi in zone più sicure.

Il fiume di Hiroshima in piena (Ansa)

Il servizi trasmessi in televisione hanno mostrato squadre di soccorritori impegnati ad aiutare persone rimaste bloccate in strade allagate: nella città di Kurume a Fukuoka i soccorso hanno avuto necessità di imbarcazioni per muoversi nel centro abitato mentre un fiume in piena, con detriti e fango, è esondato nella vicina prefettura di Saga. A Unzen, nella prefettura di Nagasaki, una frana è distrutto due case, una donna di 59 anni è rimasta uccisa mentre due membri della sua famiglia sono dispersi. 

Inondazioni in Giappone (Ansa)

Le autorità hanno mobilitano anche l'esercito, con l'impiego di più di 150 soldati, a sostegno delle operazioni di soccorso svolte dalla polizia e dai vigili del fuoco, mentre in molte località risultano persone disperse. Le previsioni non sono buone, il maltempo è previsto in ampliamento anche su altre zone del Paese. Anche il mese scorso le forti piogge avevano causato danni e una frana nella località turistica di Atami ha ucciso 23 persone e altre 4 sono ancora disperse. Nel 2018, ma durante la stagione autunnale, sempre nella zona occidentale del Giappone le inondazioni avevano causato più di 200 vittime.