Roma, 2 luglio 2020 - E' di almeno 126 morti il bilancio di una frana avvenuta in una miniera di giada nella regione di Hpakant, nel Myanmar settentrionale. Lo ha riferito in un post su Facebook il servizio dei vigili del fuoco del Paese asiatico. La frana è stata causata dalle "forti piogge" nella miniera situata nel villaggio di Sate Mu, nella municipalità di Hpakant, nello Stato di Kachin, al confine con la Cina. Stando alle prime ricostruzioni, le vittime sarebbero state travolte da un'ondata di fango, mentre le operazioni di soccorso sarebbero state sospese a causa delle pesanti piogge.